Mario VS Rabbids
Mario VS Rabbids: recensione di questo particolare videogioco
08-07-2021 • Nerd • di Andrea
Bella rega, io sono Andrea e il gioco che andremo a sviscerare oggi ("Mario+Rabbids: Kingdom Battle") non è altro che uno dei crossover più belli (a detta mia) che la casa videoludica nipponica abbia mai messo al mondo insieme ad Ubisoft. In un gioco all'apparenza per un pubblico di età molto bassa come questo è in realtà presente una moltitudine di meccaniche e caratteristiche molto apprezzate, che inizierò ad elencarvi in ordine di seguito.

La storia
Tutto inizia nel mondo reale, dove una promettente inventrice mostra il suo gioiello in una rivista; la ragazza ha dato vita ad una macchina ad un unificatore di oggetti che può essere attivato tramite il semplice sguardo. Ad un tratto l'inventrice decide di fare una pausa e lascia la macchina incustodita (la quale è dotata di un'intelligenza artificiale). Arrivano poi i Rabbids grazie alla loro lavatrice/macchina del tempo (proveniente direttamente dal celebre cartone di animazione), che, come sempre, combinano disastri su disastri, in quanto rubano l'invenzione e mandano in corto la loro lavatrice multi-tasking, riuscendo ad arrivare nel Regno dei funghi. Il regno ne risulterà decisamente stravolto, dato che subirà una sorta di integrazione con gli oggetti del mondo reale (lascio a voi lo scoprire le possibili combinazioni). L'obiettivo del giocatore sarà quello di ristabilire l'ordine sconfiggendo le creazioni dell'unificatore, il quale, nel mentre, è finito nelle mani di un rabbid, che incapace di controllarlo, sta seminando il caos creando una sorta di esercito.
.


I collezionabili e le mappe
Inutile dire che le mappe di questo gioco sono, approssimativamente, grandi come 4/6 dell'Asia moltiplicata per 3. All'interno di queste si potranno trovare i numerosi campi di battaglia, i tesori vari sparsi in giro (molti dei quali sono collezionabili) e molti puzzle da risolvere insieme a delle mini-sfide

I combattimenti

Il combattimento avviene in delle aree delimitate in cui si dovranno muovere i propri eroi nel modo più strategico possibile, cercando sempre di affrontare le battaglie in modo calmo e distaccato, in quanto sarà necessario evitare tutti i colpi evitabili e utilizzare al meglio le proprie abilità (sul modello di Xcom, praticamente, ossia un gioco con meccanica simile)

La scheda personaggio
I personaggi possono fare una valanga di cose, come ad esempio, possedere, oltre all'arma principale, anche un'arma secondaria caratteristica, e, allo stesso modo, delle abilità uniche e variegate, che vanno dalla cura all'indebolimento nemico, fino a permettere una maggiore abilità. Si potranno anche effettuare salti e scivolate sul nemico (anche in questo caso nei modi più diversi, dipende dal personaggio). Anche i tipi di armi sono tanti. Insomma sta a voi creare una squadra tra gli 8 personaggi disponibili ("DLC/contenuti scaricabili" esclusi) e le miriadi di armi a scelta.

Le abilità
Ogni personaggio dispone di un albero abilità, che permette di potenziare ogni aspetto del personaggio, dalla salute all'attacco.

A conti fatti non rimane che provare questo capolavoro da strateghi (le sfide difficili richiedono un'esistenza per essere portate a termine... quindi, salvo siate masochisti, non le fate).

Illustrazioni di Elena