Ho fatto un on the road
Questa estate i viaggi on the road stanno andando tantissimo e sono un figata!
08-07-2021 • Pop • di Filippo
La sera prima della partenza è strana, perchè nel mezzo della notte, quando sei così emozionato che non riesci neanche a dormire, una parte di te cerca di convincersi di lasciare perdere. Io però non sono mai riuscito a darle retta, perchè lo zaino sulle spalle sudate, o l'odore dei calzini da trekking freschi e appena lavati è davvero meraviglioso. Una vacanza on the road è la cosa più bella che possa capitarvi, soprattutto se la fate a piedi e con i vostri amici. Il bello è che non serve nemmeno andare dall'altra parte del mondo ma bastano le colline dietro casa.
Non so se è così anche per voi ma parlando con qualche mio amico mi sono reso conto che quest'anno gli on the road vanno di brutto, davvero un sacco! Prima della pandemia nessuno aveva voglia di fare nulla, ora invece tutti hanno una gran voglia di correre, tutti camminano tutto il giorno, facciamo quasi fatica apposta! Boooh, forse il Covid ci ha dato dei superpoteri e adesso ci basta una sola pedalata per fare 200 km.

Si vabbè, magari...Ve lo dico perchè in questo periodo sto organizzando insieme al gruppo Scout Sanremo 1 una Route in bici di una settimana in Valtellina, e vi giuro che organizzare viaggi del genere è una figata unica! Noi ovviamente dobbiamo dormire in tenda, e soprattuto dobbiamo portarci dietro durante tutto il viaggio il necessario per vivere: vestiti, cibo, fornelletti...
Questa cosa però mi gasa particolarmente perchè anche prima di partire sento che lo spirito che ci accompagnerà sarà il brivido di vivere fino in fondo il viaggio, come non facciamo da due anni. Alla fine il segreto è questo: partite per la vostra avventura, fatelo e soprattutto lasciate a casa il superfluo! Staccarsi per un attimo dal mondo e tornare a vivere in mezzo alla natura è il modo perfetto per ripartire!

Illustrazioni e foto di Radioimmaginaria