Luigi’s Mansion 
Caratteri generali del videogioco
27-05-2021 • Nerd • di Andrea
Oggi torniamo a parlare di videogiochi con un classico del nostro baffuto Luigi, ovvero il fratello molto sottovalutato dell'eroico Mario. In quella che è una trilogia molto caratteristica vedremo infatti un ritorno epico ai ghostbusters, che immagino non abbiano bisogno di presentazioni (ma, siccome adoro perdere e tempo e rendere chiare le cose, vi introdurrò comunque). I cosiddetti " Ghostbusters", o "cacciatori di fantasmi", facendola breve, molto breve, erano un team di gente non molto addestrata sul piano fisico e scientifico che catturava ed imprigionava dei fantasmi tramite apparecchi molto peculiari.

Ora che avete un quadro generale (o confuso, dipende dai punti di vista) introduciamo il personaggio di Luigi, che... come dire, ecco, è la rappresentazione della Babilonia in guerra mondiale: UN COMPLETO INETTO. Nei suoi panni vi avventurerete in vari complessi che tutt'oggi sarebbero da dichiarare in stato di inagibilità cercando di catturare diversi tipi di fantasmi e di boo; i primi variano da gioco a gioco, mentre i secondi rimangono invariati nei vari titoli in quanto caratteristici della saga Mario. Potrete potenziare il vostro super utensile per catturare i fantasmi (utensile, che, per quanto possa risultare strano, è un aspirapolvere con le lucine...) nel tempo grazie ai soldi che troverete saccheggiando senza un minimo di rispetto tutto il possibile all'interno delle abitazioni.

Il prodotto finito è molto equilibrato e divertente da giocare, in quanto, sebbene non sia super intuitivo, lascia il giocatore in un ambiente controllato per permettere un apprendimento dei comandi e degli stili di gioco in maniera regolare. Consiglio di giocarli in ordine, non tanto per la trama, ma per un'atmosfera di continuità.
Le gemme
Nel gioco ci sono delle gemme collezionabili disseminate nelle varie aree, ed io, personalmente, le ho sempre suddivise in base alla loro facilità nel poterle rintracciare (avviso!, per via della difficoltà di alcune è ammesso il flex in caso riusciate a trovarle). Hanno un'utilità relativa per una cosa che vedremo più avanti solo nel primo titolo, nel resto dei giochi invece potete anche tralasciarle (eccezion fatta per i masochisti).

La Torre del multiplayer
So cosa state pensando... vi starete sicuramente chiedendo cosa diavolo c'entra il multiplayer in questo gioco, ed io vi rispondo con il... sottotitolo (bella questa rottura della quarta parete?): si può infatti lavorare fianco a fianco per superare una torre con un numero di piani prestabilito fino ad arrivare al boss finale all'ultimo piano, che è uber-op, quindi chiamate un esorcista, ne avrete bisogno. Per avanzare non dovrete far altro che catturare tutti i fantasmi nel piano ed evitare di finire nei trappoloni, i quali sono molto frequenti.
La villa a fine gioco
Avete presente quando avevo peralto dell' "appropriarsi" dei soldi nel maniero? Bene, nel primo gioco vi era un tipo diverso di abitazione che potevate edificare a fine gioco in base alla quantità di soldi che avevate raccolto: se avevate tutte le gemme e avevate aperto tutti i cassetti alla ricerca di più denaro possibile, avreste avuto il villone più grande in tutto il gioco (mi dissocio dalle attività losche, ma necessarie, per poter adempiere a questo obiettivo).

Comunque da qui è tutto con Luigi's Mansion, passo e chiudo.

Illustrazioni di Andrea