La bilancia
I cacciatori del freddo
22-04-2021 • Eco • di Ludovica Luvi F
Non è grave come sembra. O forse sì.

È passata un'altra settimana e siamo tornati con gli aggiornamenti sul clima! Questa è "La Bilancia" e qui leggerete una buona notizia e una cattiva notizia sulla crisi climatica. Iniziamo?

Quale volete per prima? Quella buona o quella cattiva?
CATTIVA NOTIZIA

Un po' di settimane fa abbiamo parlato di quanto sia pericoloso il greenwashing e di come dobbiamo starci molto attenti. Le più grandi compagnie di combustibile fossile, per esempio, ne stanno facendo un sacco nel loro advertising per nascondere il loro costante contributo alla crisi climatica. Un gruppo di avvocati ambientali che si chiama ClientEarth ha confrontato le pubblicità di queste compagnie con le loro azioni e i loro prodotti.

Come riporta il Guardian: " "Stiamo assistendo ad un grande imbroglio, dove le compagnie che sono maggiormente responsabili di riscaldare in modo disastroso il pianeta stanno invece spendendo milioni per campagne pubblicitarie che sottolineano come i loro piani siano concentrati sulla sostenibilità," ha detto Jonny White, uno degli avvocati di ClientEarth."

Qui potete leggere il rapporto completo e di quali compagnie stiamo parlando.
BUONA NOTIZIA

Un po' come Batman, nel mondo ci sono dei guardiani climatici silenziosi che fanno quello che possono per proteggere il pianeta. Sono sostanzialmente un gruppo di persone che individuano e distruggono quelle che sono le fonti nascoste del riscaldamento globale.
Per esempio si parla di gas che hanno anche un potenziale di riscaldare il pianeta maggiore del diossido di carbonio, e sono per lo più usati nella refrigerazione.

Il problema è che spesso questi gas non vengono smaltiti nel modo giusto, ed è per questo che il lavoro di persone come Ángel Toledo è importantissimo. Lui gestisce una compagnia di smaltimento rifiuti in Guatemala e per tre anni si è anche occupato di smaltire i gas refrigeranti che sono contenuti nei liquidi refrigeranti o nei frigoriferi.

Come leggiamo sulla BBC: "Ángel è parte di una catena di persone che lavorano per evitare che questi gas causino danno al pianeta. Team come Tradewater lavorano in giro per il mondo per negoziare con i governi, compagnie private e individui per trovare modi per scovare, metere in sicurezza e distruggere questi gas in maniera sicura."


Illustrazione di Gabriela