Pensate che siano lontani, ma si aggirano tra di noi
E tu che poser sei?
5 tipologie di poser che si vedono ogni volta che si tira fuori una cassa bluethoot
15-04-2021 • Pop • di Giacomo P
Quanto è bello ascoltare la musica, quanto è bello ascoltare i propri artisti preferiti e quanto è ancora più bello far sentire gli altri ignoranti in questo campo. Ognuno di noi dice di ascoltare qualsiasi genere, ma in realtà giudica con perfidia tutti coloro che apprezzano artisti differenti. Tutto ciò ci porta a detestare i poser e a prepararci già a dire ai nostri futuri figli di non frequentarli.

Secondo Slengo il termine poser indica:

Persona che aderisce solo esteticamente o superficialmente a una data sottocultura senza farne parte veramente. Ad esempio, il termine è molto usato nell'ambito della sottocultura musicale metal per indicare chi accoglie solo la moda estetica metal senza nutrire una vera passione per il genere musicale.

Questa gentaglia pesta il candido valore della musica con le loro sporche e originalissime McQueen e la mia ribellione sarà presentarvi tutti i tipi di poser che abbia mai incontrato... per sconfiggerli dobbiamo conoscerli.
Il poser vanitoso

Ce ne sono tanti e sono i peggiori. Parlo del classico "amico" che ascolta una canzone alla radio e dice "Yo ma che bomba questa" e va a consigliarla al tuo gruppo di amici. 90 minuti d'applausi, ottima scoperta dell'acqua calda. Tu, fortunatamente per lui, non sei lì. Non appena ti giunge la notizia, prenoti un colloquio con questo essere e lo maledici in sette lingue secondo altrettanti riti per dirgli che quella canzone segna il momento in cui ha iniziato a "prostituirsi" all'industria musicale mentre i tre album precedenti che ascolti dal 2017 erano molto più interessanti e innovativi rispetto a questa commercialata orrenda. Istruzioni per l'uso: allontanarsi da questa persona e aspettare che diventi un Poser perdonato (vedi sotto).

Il poser del merchandising

Ce l'abbiamo tutti anche quest*: l'amic* che non sa chi sia Kurt Cobain e ha la maglietta dei Nirvana. Diciamolo una volta per tutte IL MERCHANDISING FIGO È IL PREMIO PER SAPERE TUTTE LE CANZONI A MEMORIA DELL'ARTISTA/BAND (Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca). Ma poi, cosa pensate di dimostrare con quelle felpe di cartapesta.
Il poser ai concerti

"Ao zi' ma chi è che sta a suona?" celebre esclamazione del marpione di turno che si reca ai concerti senza conoscere minimamente l'artista, spesso emergente, con l'unica finalità di avere chance con i/le tipi/e. Mentre lo si guarda con sdegno, egli si sta già limonando inspiegabilmente la crush di colui che aveva risposto alla precedente domanda e per la quale aveva comprato il biglietto 9 mesi prima. Una serata rovinata per un semplice "Quanto rappano forte i Gazzelle".


Il poser umile a.k.a. il discepolo

Lo possiamo accettare. È il classico tipo che propone di ascoltare la stessa canzone del Poser vanitoso, ma, prima che lo si possa insultare, lancia un potente incantesimo: l'umiltà. L'umiltà infatti ci renderà gentili nei suoi confronti. Non gli si potrà e dovrà dir nulla. Questi si annoterà sul cellulare tutti i nostri consigli e ci sentiremo persone di M per la nostra precedente arroganza.