WandaVision, a Disney Plus serie
21-01-2021 • Nerd • di Luna
Sono esattamente 6 mesi che non vedevamo un titolone a caratteri rossi cubitali di una produzione Marvel (con la settima e ultima stagione di Agents of SHIELD uscita questa estate). Ed è un anno e mezzo di nostalgia per la mancanza dei nostri amati Avengers (da giugno 2019).
Vedere nuovamente la sigla scorrere sullo schermo, è stata un'emozione che è difficile da spiegare per quei sokoviani che non hanno mai visto un film Marvel. Parlando proprio di sokoviani ecco che finalmente abbiamo avuto la possibilità di rivedere su schermo (interpretata dalla talentuosa Elizabeth Olsen) la nostra preferita! Di chi sto parlando?! Ma della signorina Een, obviously! (ok mi sto avventurando troppo nel nerd, è un nomignolo che i fan di Wanda le hanno dato a causa di un vecchio meme).
Fatto sta che nonostante i numerosi rinvii e le modifiche sulla tabella di lancio finalmente i fan possono tornare nell'atmosfera Marvel a tutti gli effetti.
Se non fosse che... per quanto la Marvel si occupi prevalentemente di film d'azione, nei primi due epidodi usciti qualche giorno fa non è volato un singolo pugno. Si certo qualche piatto o tacchino ma non ci sono stati scontri tipici con poteri (non ancora almeno).

Alcuni fan si dicono scontenti delle prime impressioni della serie perché si aspettavano un prodotto ricco di avventura e suspance. Io invece mi sento molto soddisfatta del risultato perché da brava e accanita fan della Marvel ho capito che "non bisogna giudicare un libro dalla sua copertina". E questo libro potrebbe essere il nuovo Harry Potter per quel che ne sappiamo. Il riscontro mediatico che Wandavision ha causato è uno dei più alti in tutta la storia del cinema.
Che poi fatemi il piacere, con tutti i trailer che sono usciti, che calendario dell'avvento proprio spostati, non vi siete accorti che nelle prime 4-5 puntate non ci sarebbe stata azione?! Sul serio non ditevi insoddisfatti, lo sapevate già!
Anzi secondo il mio umilissimo parere il fatto di iniziare con qualcosa di graduale ti lascia più suspance per il futuro che una serie con tutta l'azione concentrata subito.

Il bello di questa serie è che sai già che c'è qualcosa di sbagliato, che è un sogno creato da una delle menti più potenti nella storia della televione, ma comunque c'è ancora qualcosa che ti sfugge e a cui non riesci a trovare una collocazione, come un dettaglio minuscolo in un film giallo. E mentre tu aspetti la rottura dell'equilibrio che sveli questo particolare misterioso, ti godi il mondo malato ma allo stesso tempo accattivante costruito da Wanda Maximoff. Nel frattempo puoi guardare una realtà diventare sitcom, rivivendo gli anni della televisione dagli anni '50 fino ad oggi. La caratteristica più particolare che ho apprezzato è stata proprio inserire del buon umorismo che proprio serviva a questi personaggi, anzi serviva a tutto il Marvel Cinematic Universe in verità.

E mentre la barra dei minuti procede, sempre più domande si radicano nella mente dello spettatore: ma come mai hanno una strega potentissima come vicina? Di chi è la voce nella radio? Perchè il mondo è in bianco e nero tranne un'elicottero? Ma soprattutto come ha fatto una cicca a far sembrare un ubriaco Visione?

Sono domande a cui troveremo risposta semplicemente guardando una puntata a settimana. Lo so che è dura ragazzi, voi che siete abituati a scolarvi le serie tv nel giro di pochi giorni ma dovrete, anzi dovremmo, contenerci.

Comunque questo è lo show che ci serviva. È divertente ma allo stesso tempo surreale, calmo ma avventuroso. Puoi vederlo sotto diversi punti di vista. È un omaggio alle sitcoms? Uno spin off degli Avengers? Una commedia? Una serie tv d'azione? Quello che vuoi. Wandavision non ha un genere è semplicemente un viaggio nella mente della ragazza protagonista. Non ci sono regole e soprattutto niente è come ti aspetti.