SportAdvisor
Strike!
14-01-2021 • Pop • di Filo & France
Bentornati amici di SportAdvisor!!!! Un ritorno speciale oggi per il ritorno per la prima volta quest'anno della nostra Adolesport, rubrica in cui vi chiediamo il vostro parere su sport per tutti da giocare a tutti i livelli e per il gusto di stare in compagnia e ridere della propria incapacità! Oggi andremo a parlare del bowling.

Infatti quello che da fuori potrebbe essere visto come un semplice lancio di una palla verso dei birilli indifesi, vi assicuro che quando sei sul parquet diventa una questione di vita o di morte, in cui quei 10 birilli diventano il tuo peggior nemico e quella palla il tuo solo mezzo per metterlo k.o.

Il problema non è tanto quello, il vero problema, almeno per esperienza personale, è il tempo che passa tra il momento in cui lasci la "boccia" e il momento in cui raggiunge i birilli.... Che ansia! Perché le possibilità sono due: o vedi la sfera che lascia inesorabilmente il centro della pista e si abbandona ai corridoi laterali, grazie ai quali sai che non prenderà mai, ma neanche lontanamente, un birillo, oppure la vedi nel suo percorso, dritta per dritta, sperando che prendendo il birillo centrale faccia cadere tutti gli altri... Sapendo che resterà sempre quel birillo a farti esprimere mentalmente neologismi di imprecazione che se ci fossero gli accademici della Crusca si alzerebbero e ti farebbero un applauso...
Come al solito abbiamo chiesto a voi attraverso i social come vivete questo sport capace di ravvivare interi sabati sera (e che speriamo possa tornare a farlo presto).

Il risultato è che abbiamo trovato di tutto, da chi, come Nico, è sensitivo e capisce a sensazione, sin dai primi lanci, come andrà la serata, a chi invece cerca un metodo più pratico e tenta in vari modi di trovare la tecnica di tiro più giusta, come Francesca.

Per chi fosse interessato, secondo gli esperti, nei tre fori a sarebbero infilati il pollice e solo l'ultima falange di medio e anulare, ma per i prossimi tentativi noi consigliamo di usare i piedi, fateci poi sapere com'è andata....

Abbiamo poi la Fede che non va mai a lanciare bocce più pesanti di 7Kg, mentre sulla pista opposta abbiamo Gian, che usa solo ed esclusivamente quella che al nostro bowling è detta "la nera" (nome dovuto al colore della boccia), l'unica da 15Kg che molti, tipo il nostro France, neanche si sognerebbero di alzare da terra, magari spingerla potrebbe essere una buona alternativa...

In tanti poi ci hanno detto di essere scarsi, in tanti di divertirsi di più con la sala giochi, di solito adiacente alle piste, ma vogliamo concludere col migliore di tutti: il Pule, che è riuscito a riassumere tutta la sua esperienza sul parquet con queste due parole: "TIRI STORTI". Poesia! Già, perché in fondo è questo il bello del sabato sera al bowling: per quanto possano essere storti i tuoi tiri (o te stesso in certi casi), una volta che ti sarai girato per vedere le reazioni dei tuoi amici, li vedrai gioire con te per ogni strike, ridere per quel nullo e maledire quell'unico birillo, che di cadere proprio non ne vuole sapere.

Ovviamente però vogliamo anche sapere quali sono le vostre esperienze con questo sport, scrivetecele alla nostra mail [email protected] e diteci anche se i nostri consigli vi saranno stati utili (sperando di poter tornare presto a giocare). Ragazzi, spriamo davvero di aver fatto strike con questo articolo, ci risentiamo settimana prossima per gli aggiornamenti sul mondo dello sport. Ciaooooooooooo!!!!!!!

Illustrazioni di Andrea