Non cresceremo NO VAX
7 adolescenti su 10 vogliono fare il vaccino
10-01-2021 • Detective • di Marco R
Il 27 dicembre 2020 in Italia sono arrivate le prime dosi del vaccino anti Covid-19. Ed è subito scoppiato il casino, alcuni non vedono l'ora di vaccinarsi e pensano sia necessario per il bene di tutti, altri non ne vogliono sapere e gridano allo scandalo, altri ancora vogliono farlo ma dopo tutti gli altri per essere sicuri che non succeda proprio niente. In tutto questo noi ragazzi da che parte stiamo?

Per capire se gli adolescenti sono favorevoli a sottoporsi al vaccino contro il Coronavirus abbiamo realizzato un sondaggio su un campione di 500 adolescenti dopo aver letto le dichiarazioni rilasciate dall'infettivologo Massimo Galli secondo cui l'adesione dei giovani sarà cruciale per il raggiungimento dell'immunità. Per avere un'opinione scientifica del vaccino abbiamo chiesto anche il parere di due esperti: Fabrizio Pregliasco Virologo dell'Università degli Studi di Milano, tra i primi lombardi ad aver ricevuto il vaccino per il Covid-19 durante il V-day, e Ilaria Capua direttrice del "One Health Center of Excellence" dell'Università della California.
Entrambi hanno invitato gli adolescenti a partecipare alla campagna di vaccinazione. Ilaria Capua si è augurata che i ragazzi diventino "paladini della salute circolare" dicendo che "il mondo e il futuro sono solo degli adolescenti e il compito degli adulti è dare una mano per renderlo più sostenibile". Fabrizio Pregliasco, invece, è convinto che solo attraverso una massiccia adesione alla vaccinazione potremo tornare alla vita di tutti i giorni.

Dai risultati è emerso che il 70,9% degli adolescenti è d'accordo nel fare il vaccino, mentre solo il 29,1% è contrario perché preoccupato di possibili effetti negativi a lungo termine. Quindi possiamo dire che la maggior parte degli adolescenti, stando ai risultati di questo sondaggio, parteciperà alla campagna di vaccinazione anti Covid-19 ed è fiduciosa nel pensare che questo vaccino potrà essere seriamente la soluzione alla pandemia.