Gli Antieroi sono i Personaggi Migliori
Ecco come mai
10-12-2020 • Nerd • di Luna
Ragazzi, senza troppi giri di parole, non so voi ma io adoro gli antieroi. Sono semplicemente fantastici e immancabilmente divertenti. Non c'è saga che tenga, io subito dai primi episodi mi stufo del protagonista troppo buonista e comincio ad imbracciare la filosofia di vita del classico "cattivo che però vuole salvare il mondo perchè putroppo ci abita".

Secondo me sarà capitato a tutti di subire il fascino di un personaggio inizialmente additato come cattivo e poi come alleato da tenere un po' sotto controllo. Eppure spesso non sappiamo da dove deriva questo nostro sentimento.

Questo perchè canonico, gli antieroi hanno avuto così tante sfighe nella loro esistenza che Fantozzi a confronto ha vinto alla lotteria. E cominci a provare pena. Tuttavia queste figure non vogliono essere compiaciute, loro sono pronti a spaccare culi senza impedimenti sentimentali. Adoro, troppo badass.

Succede la stessa cosa con le mean girls ovvero quelle ragazze nelle serie tv teen sono le classiche ragazze sarcastiche e acidelle con più problemi famigliari o cartelle del reparto psichiatria, che amici. E mascherano la solitudine recitando la parte delle popolari quando però l'unica cosa che vogliano è essere capite. E ti si scioglie il cuore. È il caso di Cheryl Blossom (Riverdale), Lydia (Teen Wolf), Lizzie Saltzman (Legacies), e molte altre...

Ma oltre al fatto sotto quell'armatura di pietra si nasconde un cuoricino che alla fine ci tiene alle persone che ha accanto, gli antieroi sono solitamente i più forti e astuti in assoluto, con talenti che spesso il protagonista si può sognare. È il caso della Regina Cattiva in Once Upon a Time che grazie alla sua conoscenza della magia ha salvato decine di volte sia cattivi che eroi; è il caso delle Frost Sisters di The Gifted che senza i loro metodi la serie sarebbe finita a metà della prima stagione; di Wolverine degli X-Men o Black Siren in Arrow.

Quindi l'ammirazione arriva anche dal fatto che nonostante il passato turbolento siano sostanzialmente quelli che si fanno un mazzo così per salvare tutti nonostante fingano di non preoccuparsene neanche.
Passando oltre la loro etica che spesso oscilla dal "ah adesso mi vendico e faccio un casino" al "nah non ti uccido perchè mi stai simpatico" gli antieroi riescono ad ammaliarci grazie ad alcuni espedienti. Per esempio loro parlano sempre attraverso il sarcasmo prendendo per il culo tutti e riuscendo a battere chiunque anche sul piano verbale. Poi c'è il fattore sex appeal e look stereotipatissimo ma mozzafiato dark pendente all'elegante. Che indovinate: io amo.

Forse il culmine dell'epatia che puoi avere per un personaggio del genere è quando affenzionadosi al protagonista o ad uno dei personaggi principali riconosce che questo sta facendo i suoi stessi sbagli e si trasforma in un fratello-sorella superprotettivo. E tira fuori tutto il suo carisma evitare che soffra.

Ultimo tipo di personaggio di cui vorrei fare un appunto è il buono ma con l'oscurità dentro, diciamo. È sempre stato dalla parte della giustizia ma a causa di un trauma o perchè proviene dalla famiglia sbagliata ecco che appena i registi lo richiedono... bam diventa un "cattivo" con buone motivazioni. Sempre a lottare per non cedere ai propri peggiori istinti putroppo a farla da padroni sono gli sceneggiatori che prima o poi finiranno gli script e gli faranno perdere questa battaglia. Alcuni esempi che mi vengono in mente sono Lena Luthor di Supergirl e Poison Ivy della DC. Fair enough?!
Concludendo in questi tempi lo spopolare di antieroi nelle serie deriva principalmente dal fatto che lo spettatore ama e necessita vedere una tipologia di personaggi con debolezze e limiti e non solo con le tradizionali qualità che contraddistingono l'eroe classico. Questo porta ad un attrazione verso l'accattivante e il misterioso, ritrovabile proprio nelle figure degli antieroi.

Purtroppo anche oggi siamo arrivati alla fine dell'articolo, spero che abbiate potuto riflettervi nelle mie considerazioni e se non è così, pace all'anima non vi preoccupate vuol dire solo che non siete persone normali :)

Alla prossima settimana!!!

Illustrazione di Gabriela