LGBT nelle Saghe e nella Vita Reale
Intervista con una ragazza bisessuale
12-11-2020 • Nerd • di Luna
Ehi, qualche giorno fa mi sono accorta che non avevo ancora trattato un argomento super importante e di base per tutte le serie tv con un minimo di intrighi amorosi. Ragazzi sto parlando della categoria LGBT! Accennata giusto nel mio articolo su Charmed, dovevo subito rimediare. Ed è per questo che sono andata ad intervistare una mia amica di nome Sveva che appunto ne fa parte. Giusto per avere un'opinione più personale su questo tema sia nel mondo dei fandom che nella vita reale.

Ciao, Sveva! Sono Luna dalla redazione di Radioimmaginaria. Come stai?!
Bene? Sono già in tenuta casalinga, pigiama a cuoricioni come puoi vedere...

Vabbè tu mi conosci già, ma oggi siamo qui per farti conoscere anche ai nostri lettori. Nonostante il mio campo siano le saghe e le serie tv, in questa intervista vorrei discutere con te alcuni aspetti un po' particolari. Infatti tu oltre ad essere un'accanita fangirl come la sottoscritta sei anche un membro della comunità lgbt...
Vero! Io mi definisco bisessuale. Io so benissimo chi sono, so la mia identità di genere e la mia sessualità. Quindi non ho problemi a parlare anche degli altri membri e della mia categoria. Non sono una persona diciamo attiva, non vado a gay pride o ritrovi simili, preferisco tenere questi aspetti personali. Anche se con i miei amici mi apro facilmente.

"Oh mio dio non è che poi ci provi con me?! Non sono omofoba ma sai così per essere sicuri." Dalla tua faccia deduco che non è la prima volta che senti una frase del genere.
Si nessuno l'ha mai rivolta personalmente verso di me, però lo sentita molte volte. Ma lo sapete, cari omofobi che se avessimo voluto provarci con voi l'avremmo già fatto?! E se così non è successo è perchè non ci interessate. Cioè non è che siete tutte fighe, eh!
Un altro stereotipo che purtroppo ammetto che è stato trasmesso in parte dalle serie tv è che i bisex (soprattutto le ragazze bi) sono tutte delle bitches. Senza scrupoli e spesso mentalmente un po' instabili; troppo cinici e/o amanti della violenza. Sono buoni esempi Harley Quinn, Tokyo della Casa di Carta, Yara del Trono di Spade, Sara Lance di Arrow... Tu che ne pensi a riguardo?
Sono stereotipi basati su supposizioni...totalmente false. Poi è vero ci potrebbe essere la persona, cioè siamo più di 7 miliardi, che rispecchia lo stereotipo. Però solitamente non siamo così. Ho conosciuto anche gente facente parte di altre categorie dell'lgbt e sinceramente vivono una vita normalissima, solo con una sessualità diversa. Io ho una vita comunissima, vado a scuola, ho una famiglia normale, proprio come voi. Conosco un'amica bisessuale che ora prendo come esempio che in realtà è fin troppo timida.

Io recentemente ho letto post scritti da persone con qi a 2 cifre che "se sei fidanzata con un maschio non puoi essere bisessuale". Ribadiamo il concetto di bisessualità nel 2020...
Ehm Ehm...Allora, la bisessualità, che giustamente poi ha le sue sfumature (come semi-bisex, pansessuale ecc ecc...), non vuole dire che se io sto insieme ad un ragazzo in un preciso periodo della mia vita sono etero e poi se mi lascio e mi fidanzo con una ragazza allora divento automaticamente lesbica. Essere bisessuale significa essere attratti da entrambi i generi; è la persona in questione che poi decide, a seconda di chi è la sua crush o il suo corteggiatore (o corteggiatrice). Poi ognuno ha i propri gusti, che dipendono da chi sta frequentando e se si è attratti più dall'aspetto fisico o dal carattere. Esattamente come farebbe una persona innamorata.

Hai una citazione preferita, magari proveniente da film, serie tv o libri per restare in tema, che ti ha aiutata ad accettarti nonostante le pesanti critiche degli omofobi?
Allora in questo momento non mi viene in mente nulla...Cioè avrei una citazione che mi ha aiutata ad accettare me stessa ma anche per altri aspetti.

Certo! Racconta!
Ok: a nessuno importava chi fossi finché non mi sono messa addosso una maschera. Questa citazione proviene da un anime. Alle persone non importa chi sei veramente finché non fai una determinata cosa che a loro da fastidio. Io l'ho un po' ribaltata e ho capito che piuttosto di non mettermi una maschera sono decisa ad ignorare quella gente a cui io non piaccio per la mia diversità, loro per me non sono nessuno, come lo ero io per loro prima che scoprissero che fossi bisessuale.
Domanda un po' strana: CGP? Non sai cos'è? Bene comincio io: Choni! Sarebbe Coppia Gay (o lesbo) Preferita, CGP?
Oddio...qua mi metti un po' in difficoltà, possono essere sia canoniche che non?

Consiglierei canoniche perché altrimenti avrei detto sicuramente Supercorp!
He he. Forse quella che preferisco è quella presente proprio in Supergirl.

Alex e Kelly?
Si esatto!!!

Oddio, stiamo parlando della stessa serie. Devo dire che è una bella scelta anche se io sono più puntata su Lena e Kara (Supercorp) perché c'è è tipo ovvio...
Già. Ecco che cominciamo subito a fangirlare!

Per concludere in bellezza: cosa diresti ad un omofobo che ti considera sbagliata?
Che sinceramente del suo giudizio non me ne frega niente. Perché per te sono sbagliata io, per me tu sei sbagliato. Semplice. Perché secondo me è sbagliato aver paura di qualcuno o qualcosa che non si conosce (non è in fondo questa l'omo-fobia).

Come potete constatare i bisessuali sono persone molto difficili e diverse dagli etero...
Naaahhh ma fatemi il piacere!

Io ringrazio Sveva che si è lasciata intervistare per migliorare almeno questo articolo, riempiendolo di sarcasmo e frasi quasi filosiche :)
E soprattutto non mostrando neanche un accenno di ansia (io al suo posto starei ancora balbettando).

E anche per questa settimana è tutto!
Cordiali saluti: la vostra sagologa di quartiere.

Illustrazioni di Radioimmaginaria