T.e.m.p.o.
È tutto un complotto??
08-11-2020 • Detective • di Giulia A
La domanda che ci porremo oggi non è il perché dell'esistenza o perché la pizza rotonda venga consegnata in cartoni quadrati, come gli aspiranti filosofi tra voi si staranno chiedendo (apprezzo lo sforzo), ma cosa sia il tempo.
Arriverò subito dritta al punto: per me tutta questa faccenda è un gigantesco complotto.
Sì, ok no non sono impazzita, giurin giurello, vedo già la vostra mente aggirarsi tra gente che passa la giornata a scancellare l'Australia e il Molise dalle cartine e a tenere conferenze su quanto la terra sia piatta, roba che Asterix e Obelix, che pensano che il cielo gli possa cadere sulla testa, possono solo invidiare.

Vi assicuro che le mie teorie non sono infondate, anzi sono frutto di studi che hanno richiesto TEMPO, guarda caso, e attente analisi di orologi ed eventi. Senza ulteriori indugi vi porrò di fronte alla schiacciante prova così che possiate farvi un'idea di che cosa abbiamo a che fare, osservare attentamente prego:

T.E.M.P.O.
Finitela di pensare cose come Trichechi Emblematici Mangiano Povere Oche, vi vedo ridere e le vostre menti mi fanno anche una certa impressione, il punto a cui volevo arrivare, simpaticoni, è:

T.E.M.P.O
Traditore di
Efficienti e spesso
Masochiste
Persone quasi
Ordinarie
Diabolico eh? E non solo: perché il tempo non passa per tutti allo stesso modo?

Se il tempo è la chiave di ogni cosa dov'è il chiavistello? Perché ci sono delle ore che passano più lentamente delle altre se tutte sono fatte dagli stessi minuti? Se non ho tempo come diamine faccio a dare tempo al tempo? Se il tempo è denaro perché non sono Zio Paperone? Perché si dice "chi ha tempo non aspetti tempo"? Perché sto scrivendo sta rob...AHEM, dicevo, tutto molto molto sospetto, in più sono sicura che il complotto sia in parte indirizzato a me, sento nell'aria odore di boicottaggio, basti pensare che sono 4 settimane che voglio scrivere quest'articolo sul TEMPO e non ho mai avuto TEMPO per farlo fino ad oggi. Coincidenze?
Io non credo proprio.
La perfidia del tempo colpisce specialmente quelle povere creaturine indifese che in ambito scientifico chiamiamo alunni, a questo proposito ho concepito un'equazione che risolve le dilatazioni temporali delle ore di scuola (scienza di un certo livello qui).

Durata : ore di scuola = interrogazioni : ansia
(la durata sta alle ore di scuola come compiti ed interrogazioni stanno all'ansia)

Questo perché quando hai un'interrogazione o compito sei stressato e ti distrai molto facilmente, di conseguenza ti chiedi spesso che ore siano, di conseguenza rompi all'unico compagno con l'orologio di tutta la classe martoriato continuamente che chiameremo Giancoso (per privacy), che ti dice che se glielo chiedi un'altra volta potresti vederti volare, in modo davvero fatato, una sedia sulla testa, di conseguenza pensi quanto sia simpatico questo Giancoso a cui chiedi sempre l'ora e cominci a pensare alle possibilità che una sedia ti voli effettivamente sulla testa e che Giancoso sia un qualche mago (lei guarda troppi film di fantascienza glielo assicuro), di conseguenza gli chiedi nuovamente l'ora per vedere sadicamente se è realmente magico, di conseguenza scopri che non è magico ma sa comunque tirare sedie, di conseguenza attiri (in modo pesante) l'attenzione della prof che decide di interrogarti, di conseguenza i minuti e il resto relativo al tempo quella roba lì i secondi mi pare, cominciano a svaporare dalla tua testa e tutto comincia a rallentare perché non puoi chiedere l'ora a Giancoso che nel frattempo si sta chiedendo se sia stato troppo violento
(la risposta è dentro di te ed è SI).

Conclusioni: Giancoso è una persona mentalmente devastata a causa degli orologi e quindi del TEMPO.
e che vi ho detto io???
Non ci distraiamo per favore è una faccenda molto seria, so che stai contando quanti "di conseguenza" ci siano all'interno della mia teoria, ma non hai tempo perché stai leggendo questa frase, OH NO! sta catturando anche a me! sono anch'io parte del complotto! Dannati orologi!!
Vi prego fate qualcosa, qualunque cosa prima che finisca il tempo per scriv
...ARGH.
Una Giulia disperatamente fuori tempo.

Illustrazione di Andrea