Come mai tutto sto hype?
Sfera, non ci deludere!
14-10-2020 • Pop • di Giacomo P
Erano anni, quasi 3, che noi, stupidi fan della trap, aspettavamo il ritorno del disco di Sfera Ebbasta. Il rapper non ha bisogno di presentazioni: viene da Cinisello e noi facciamo la C con la mano da quando è uscito XDVR, il suo disco che ha reso popolare la Trap in Italia nel 2015; "Sfera Ebbasta" nel 2016 e "Rockstar" nel 2018 l'hanno consacrato come uno dei rapper più forti e più ascoltati della scena (ciò vale anche per l'estero grazia alla versione International di quest'ultimo). Negli ultimi due anni i featuring con altri artisti non erano mancati, dagli album di Gué Pequeno e Marracash al RMX di "Hoodboy" per Coyote Jo Bastard, passando per qualche pezzo reggaeton nell'estate 2020 come "Dorado" con Mahmood e Feid.

Dopo qualche dichiarazione sul futuro, Sfera è tornato al centro dei media per i poster appesi in giro per Milano con le iniziali $€ e il ritorno sui social del suo produttore di fiducia Charlie Charles. I riferimenti all'album non stavano certo calando, quando ha pubblicato sul suo profilo Instagram un video (che sarà costato come il suo armadio) dove ripercorre tutte le tappe della sua carriera da artista: si vede infatti la famosa fermata di Cinisello che cita spesso nei suoi pezzi, poi lui che si gode la vita da celebrità e infine sempre il rapper che domina dal Duomo la sua Milano, a simboleggiare (spero) la maestosità del futuro album. Qualchè giorno più tardi ha invece scagliato il sasso finale, pubblicando la copertina e la track list
il disco si chiamerà Famoso e uscirà il prossimo 20 novembre e tutto il mondo sarà pronto ad ascoltarlo: fra i featuring si leggono i già citati Marra e Guè, il reggaetonero J Balvin, il DJ Steve Aoki e i rapper 7ARI, Future, Offset e Lil Mosey... inutile dire l'hype che c'è dietro. Ma adesso, spieghiamo un attimo perché tutte le storie intasate, nei corridoi non si parla d'altro e soprattutto non ci siamo ancora stancati di aspettare?

Sfera ha affermato che è stato in silenzio per molto tempo perché pensa che il silenzio faccia più rumore delle parole, e questo, Gionata, è plausibilissimo, però noi probabilmente (parlo dei ragazzi nati nei primi anni duemila) abbiamo vissuto la crescita del tuo personaggio, nel bene e nel male, e di conseguenza è come se aspettassimo la nuova stagione del nostro programma preferito. Stanchi, dunque, degli spinoff negli album degli altri artisti abbiamo bisogno di proseguire nella nostra storia, dove tutti, chi più chi meno, almeno una volta ci si è immedesimato. Sfera non ci deludere <3

Illustrazione di Andrea