Il Sesso Italiano
Rosa Chemical, il rapper che rappresenta la sessualità
23-07-2020 • Pop • di Giacomo P
Se stai leggendo questo articolo, sicuramente saprai almeno a grandi linee che cos'è la polka. E siccome è molto probabile che tu non sia un appassionato di ballo liscio, conoscerai l'omonimo singolo di Rosa Chemical, diventato virale negli ultimi mesi, soprattutto perché nel videoclip commette azioni illegali o dice frasi politicamente scorrette. Il tutto ha un senso, ma dobbiamo arrivarci. Quindi, analizziamo il fenomeno.
Rosa Chemical, all'anagrafe Manuel Franco Rocati, classe '98. è un rapper torinese. Dopo la pubblicazione del Paranoise Mixtape con l'alias di Kranyo, si è concentrato sulla carriera di writer col tag "Svame". Nel 2019, ritenta l'approdo nella scena musicale con il singolo Rovesciata, prodotto da Greg Willen, storico producer della FSK, e con l'attuale nome d'arte, ispirato a Marilyn Manson: Rosa è il nome di sua madre e Chemical e riferito alla band My Chemical Romance; il rapper, inoltre, ha affermato che il nome simboleggia pure un dualismo uomo-donna che lo contraddistingue. Già da quel suo primo testo si può vedere il suo immaginario, incentrato sul sesso trattato in maniera molto libera con termini anche molto espliciti, che lo porterà a essere chiamato in futuro il Sesso Italiano.
L'8 marzo 2019 esce anche l'OKAY OKAY!! EP con il feat di Taxi B della FSK nel brano CEO, col quale continuerà a collaborare in Long Neck e nella celebre 4L dell'album FSK TRAPSHIT.

Ad agosto esce il Tik Tok, un singolo in collaborazione con Radical, che permette al torinese continua a far incrementare la sua visibilità e lo porterà ad organizzare con lui il Tik Tok Tour in giro per l'Italia.
La vera fama la ottiene con il video uscito un anno prima: il famoso freestyle per il contest di Boston George dove urla pih pih (in seguito spiegherà che voleva creare una traccia composta in gran parte da sporche per non omologarsi agli altri concorrenti), che ha fatto morire dal ridere tutto lo stivale.
Il 6 marzo 2020 esce la già citata POLKA che farà decollare l'artista fra le classifiche durante la quarantena. La canzone è assurda: si ispira a un ballo popolare dell'Europa orientale, il testo affronta temi e usa termini molto controversi e politicamente scorretti. Il tentativo di Rosa è stato probabilmente quello di sdoganare parole e concetti che per lui non dovrebbero essere considerati "sbagliati" a prescindere.
Il singolo assieme a LOBBY WAY e a BOHEME anticipa l'uscita del suo primo vero album chiamato FOREVER, che mostra le capacità dell'artista in ogni genre musicale nel quale si è cimentato. L'album si rifà molto alla sua idea di dualismo uomo-donna: si legge nei testi, si vede dalla tracklist che evidenzia un cammino (prima traccia ROSE E ROVI, ultima PARADISO) e dalla copertina, ovviamente. Dopo l'album sono usciti molto recentemente dei nuovi featuring per il nuovo lavoro di Radical, TRASHBIN Vol. 3, di cui probabilmente si parlerà in futuro. Vedendo qualche intervista e seguendolo sul proprio profilo, ho percepito in lui una persona con delle idee molto meditate seppur in evoluzione, ha sdoganato il mito in Italia del rapper come uomo rude e virile e quindi limitarsi a vedere il trucco, i testi e i vestiti da donna senza percepire l'arte sono solo una chiusura mentale (con affetto <3).
Foto di Nina Ferrari