SPORTadvisor
Torna la MotoGP!
23-07-2020 • Pop • di Filo & France
Bella regiz, siamo tornati con la rubrica sportiva: la SPORTadvisor per tutti voi amanti dello sport come il sollevamento pesci e il lancio della ciabatta in spiaggia!

Oggi concludiamo il nostro trittico su di giri dopo lo start della Formula 1 e l'intervista ad Alessandro, il nostro amico amante dei motori, è iniziata anche la MotoGp a Jerez de la Frontera, in Spagna, col suo circuito che secondo il nostro France ricorda un po' un cigno, ma a parte queste perle animalistiche, proprio perché è un circuito in terra iberica tutti si aspettavano una facile vittoria di Marquez e invece...
Già dal Sabato la sorpresa (ma neanche troppo) è il 21enne Fabio Quartararo che già l'anno scorso aveva raggiunto per 6 volte la polemica position e quest'anno è partito con l'idea di raggiungere la sua prima vittoria. Marquez parte 3°, Rossi 11°, risultato non troppo esaltante, ma il "Dottore" ha comunque annunciato che resterà e continuerà a correre per altri 2 anni (dopo questo). La gara parte e già si capisce che la sfida per la vittoria sarà proprio tra l'idolo spagnolo e il giovane francese, anche perché Viñales, partito 2°, non ne ha per stare con loro.

Il top di giornata arriva subito al 5° giro, per gli spettatori a casa, che vedono sparire Marquez dell'inquadratura, la regia lo riprende nella ghiaia, e il replay mostra qualcosa di spettacolare: Marquez in curva perde la moto più di 120 Km/h e con il corpo la riporta su compiendo un salvataggio indescrivibile, parlando le immagini.
A questo punto Marc non cade, ma è costretto alla Remuntada tipicamente spagnola e se la fa tutta dall'ultima posizione fino alle posizioni appena giù dal podio, fino alla 3° posizione, tanto che a 5 giri dalla fine qualcuno pensa che possa raggiungere anche Quartararo da solo al comando, ma la fortuna gira, gira come la ruota posteriore della moto di Marquez che perde aderenza sulla stessa curva del salvataggio precedente, gira come la ruota anteriore della moto che colpisce lo spagnolo al polso dopo essere stato buttato all'aria ed essere cascato male sulla spalla sinistra.

Una bruttissima caduta che, per quanto Marquez non abbia troppi simpatizzanti italiani, fa male, soprattutto perché manda all'aria anche una rimonta che, se fosse stata completata, sarebbe stata memorabile per tutti gli amanti di questo sport.
Insomma, Marquez fa la gara, fa tutto lui e alla fine si frattura pure l'omero (e sarà un grosso problema per il suo Mondiale), ma un motivo per festeggiare lo troviamo: arriva la prima vittoria di Fabio Quartararo a soli 21 anni! E con Marquez fuori dai giochi per un po' si può pensare che....

Non succede, ma se succede, saremo qui a raccontarvelo, per adesso dobbiamo salutarci e chiudere questo trittico di motori, nelle prossime settimane torneranno i campionati calcistici, che stanno arrivando alla conclusione e soprattutto torneranno i nostri amici adolescenti a raccontarci il loro mondo sportivo! Ci sentiamo settimana prossima, ciao!!!!!!

Credits

Illustrazione di Radioimmaginaria