Gli esiti musicali del 2020
Poche donne e pochi stranieri
14-07-2020 • Pop • di Viola B
Bella regaz! Sono Viola e nello scorso articolo ho condiviso i miei 6 album preferiti di questi primi 6 mesi dello sfortunato 2020, ma che certi artisti hanno salvato.


Oggi analizzeremo questi primi 6 mesi ma in un altro modo: guardando le classifiche dei brani e album più comprati in Italia.


Anche se molti di voi pensando a cosa c'è in classifica vi viene da vomitare con frasi tipo "bleah, tutta quella musica commerciale", purtroppo o per fortuna quelle classifiche fanno girare il mondo della musica e sono importantissime per artisti ed etichette. Tutti i dati e le immagini con la classifiche che saranno presenti nell'articolo li ho trovati sul sito della Fimi e mi sono fatta aiutare anche da questo articolo, che a sua volta ha analizzato queste lunghissime classifiche.


Bene regaz, è il momento di cominciare!
Gli album
Ecco alla nostra prima classifica. Lo so che sono tanti ma quando avrete bisogno l'immagine sarà lì. Vabbè, bando alle ciance, come prima cosa che ci salta all'occhio troviamo una top 20 tutta italiana. Per un soffio la nostra Billie non è entrata, essendo al 21esimo posto. Sinceramente non mi so spiegare neanche troppo il perché, poiché abbastanza artisti stranieri hanno fatto uscire singoli e album durante la pandemia e non ci sarebbero neanche motivi precisi per cui non ci siano stranieri nella top 20. Troppo patriottismo dopo aver urlato troppe volte "Andrà tutto bene" al balcone, forse?

Successivamente vedo un album live, nonché Playlist Live del nostro Salmo, nel quale ha aggiunto le tracce live di tutto il suo precedente album più "Charles Manson (Buon Natale 2)" featuring Dani Faiv, Lazza e Nitro. Non ero abituata a vedere degli album versione live in classifica in top ten. La seconda versione di Buon Natale avrà alzato sicuramente gli stream.
Ed eccoci al punto più cruciale: l'unica donna in top 10 è Sofì dei Me Contro Te (due ragazzi siciliani che su YouTube contano circa 5 milioni di iscritti, facendo video per bambini che vanno dai 3 agli 8 anni. Ormai noi "grandi" li prendiamo un po' in giro inventando anche dei meme, sapendo che sono quasi nostri coetanei e che nei loro video usano un linguaggio molto infantile per il loro pubblico). Tralasciando il dettaglio che sia l'unica donna nei primi 10 posti, che riguardo quello dobbiamo solo sperare in qualche "girl power" da un'artista, mi ha letteralmente sorpresa vedere i due siciliani terzi. Con questo risultato da parte loro ho capito quanto stanno influenzando i bambini e soprattutto l'industria musicale. Perché sì, anche se a noi fanno schifo sono comunque artisti. Se hanno fatto un album e sono terzi in classifica ci sarà un perché. Ho la sensazione che quell'album sarà nei primi dieci per taaaanto tempo, facendo compagnia a Persona di Marracash (però lui è primo).
Come ultimi dettagli detti velocemente: alcuni over 40 stanno abbastanza alti come J-Ax, Tiziano Ferro e Brunori. Ci piacciono ancora gli artisti più vecchi rispetto all'età dei cantanti che ascoltiamo di solito o sono i boomer che fanno stream? In questa classifica, inoltre, ci sono anche degli album usciti prima del lockdown che hanno avuto la fortuna di vendere un po' di più, ma anche album ormai dell'anno passato che hanno continuato ad essere almeno nei primi 30.
I singoli
E siamo arrivati ai singoli. Qua troviamo forse un po' più di melting pot rispetto agli album (anche se le donne non sono tantissime come in precedenza): vediamo il nostro The Weeknd primo e nella top 30 ci sono ben 8 stranieri. L'unico problema è che questa classifica è un misto tra quelle poche hit che durante questi mesi abbiamo sentito e risentito, delle canzoni di Sanremo 2020 e delle canzoni neanche del 2020, come "Blun7 a Swishland" (terza), "Dance Monkey" (quarta), "Ti volevo dedicare" (dodicesima) e tante altre. Può darsi che per i singoli quest'anno ci sia stata meno carne al fuoco e che quelle 10 canzoni che facevano ascolti venivano messe in loop... ok che accadeva anche gli altri anni, ma quest'anno più di prima.
Del resto se vogliamo allargarci e dando un'occhiata alla classifica intera, più andiamo giù più troviamo stranieri (Drake, Justin Bieber, Post Malone, Doja Cat etc.) e anche molte canzoni dell'estate scorsa. Ma davvero Ed Sheeran e Justin Bieber sono ancora lì?
Per concludere, penso che la pandemia abbia mooolto colpito le classifiche. Non vedevo così poche canzoni recenti in alto da un po', come con Ghali dove le uniche canzoni uscite prima della quarantena, ironia della sorte, sono in top 10. Speriamo che gli artisti ritornino un po' più vari di prima.
Vabbè ragazzi, queste erano le mie opinioni sulle top 100 degli album e singoli di questi 6 mesi. Naturalmente diteci a www.radioimmaginaria.it e radioimmaginaria@gmail.com cosa ne pensate. Speriamo che le classifiche di fine anno ci soddisfino di più. Alla prossima!

Credits

Animazione di Radioimmaginaria