SportAdvisor
Coppa Italia e Serie A
18-06-2020 • Pop • di Filo & France
Siamo tornati amici sportivi con il nostro SPORTadvisor: il posto in cui voi sportivi potete ritrovarvi e dove possiamo scoprire come stanno riprendendo i campionati, le partite e tutto ciò che riempie le nostre giornate! Questa settimana è stata segnata dall'importante ritorno del calcio italiano e immancabilmente anche noi abbiamo seguito tutte le partite che hanno rappresentato la ripartenza di questo sport dopo lo stop di 3 mesi e oltre!

Il tutto è stato molto bello per noi appassionati che, abituati a passare i nostri weekend sugli spalti o davanti alla moviola, ci siamo dovuti trovare degli hobby alternativi, ma, ovviamente, anche molto strano: stadi vuoti, squadre distanti all'entrata in campo, 5 cambi invece dei soliti 3... Ma queste cose già le sapevamo, volevamo vedere i giocatori, la loro voglia di tornare a giocare, come per noi di tifarli e la prima occasione è stata la Coppa Italia, trofeo da sempre un po' snobbato, ma che quest'anno era conteso da 4 allenatori che non l'avevano mai vinto prima, capite che le aspettative c'erano.
Queste sono state alquanto deluse dalla prima partita: Juventus-Milan: 0-0 in cui la notizia della serata è che Ronaldo sbaglia un rigore (il giorno dopo a Torino hanno visto sbarcare gli alieni) e RebiCintura nera che stende con un calcione a Danilo e si becca il rosso diretto. L'altra semifinale: Napoli-Inter è stata già più movimentata, con i partenopei che passano il turno con una grande ripartenza e l'imbucata di Mertens dopo che avevano preso goal dopo soli 5 minuti da calcio d'angolo.

E quindi finalissima: Juventus-Napoli, ormai un classico degli ultimi anni (nel giorno tra l'altro di un'altra partita spettacolare: La partita del secolo, di cui abbiamo parlato in uno dei primi numeri: Italia-Germania 4-3). La partita ha visto due squadre molto abili e attente soprattutto alla difesa, cosa molto giusta in una finale, ma che ha portato ad un altro 0-0, più emozionante delle due partite precedenti, ma niente di troppo spettacolare. Lo spettacolo arriva per i napoletani ai calci di rigore: Dybala e Danilo sbagliano dal dischetto, mentre i partenopei li segnano tutti, la Coppa giunge ai piedi del Vesuvio!
Chicca della serata è stata la realtà aumentata! La Lega infatti ha sperimentato questo metodo per far sì che da casa gli spettatori potessero vedere degli spettatori (ovviamente virtuali) sulla tribuna Tevere dello Stadio Olimpico e, nonostante non sia proprio come il tifo reale, e nonostante si sia trasformato il tutto in una gigantesca pubblicità dello sponsor del torneo, dobbiamo dire che a noi l'idea è piaciuta, almeno per l'atmosfera. Secondo voi?

Adesso però non è tempo di fermarsi, ricomincia il Campionato, ma per i dettagli vi lasciamo la puntata dei nostri amici di Milano e la loro nuova rubrica sullo sport!
Diamo un occhio anche all'estero perché il Bayern Monaco porta a casa un'altra Bundesliga con due giornate d'anticipo e un goal del solito Lewandoski (31 reti in 29 partite giocate) che porta la vittoria sul Werder Brema, ma le notizie particolari arrivano dalla Serbia, perché in occasione del 200esimo derby di Belgrado tra Stella Rossa e Partizan lo stadio era a porte aperte, i tifosi non ci hanno pensato su due volte, l'hanno riempito in più di 25 mila... e adesso capiamo perché gli stadi sono chiusi (tra l'altro la partita è stata sospesa per lancio di fumogeni, non per niente il derby Eterno, come viene chiamato, è considerata la partita più cattiva del mondo).

Concludiamo con le notizie divertenti provenienti dalla Spagna, perché, oltre ad aver inserito un audio in ogni stadio con degli applausi che si attiva al 20° minuto di ogni partita per simulare il sostegno dei tifosi da casa, durante la partita Barcellona-Maiorca, con lo stadio completamente vuoto, c'è stata un'invasione di campo! Probabilmente avevano lasciato la porta aperta, non trovavano la chiave...

Ragazzi, il calcio è tornato e da grandi appassionati lo aspettavamo tanto, anche con le sue stranezze da Covid, ma per i meno appassionati del football diteci qual è lo sport che più aspettate o che siete felici che sia ripreso su radioimmaginaria@gmail.com Ci sentiamo settimana prossima sempre per parlare della nostra più grande passione: lo sport che riprende! Al prossimo numero!

Credits

Foto di Radioimmaginaria