$KI & WOK... FARESHIII!
Sono o non sono artisti?
21-05-2020 • Pop • di Giacomo P
Ma è possibile che ogni volta che apro instagram non riesco a vedere un post dove non c'è scritto FARESHIII? E ogni volta che leggo i commenti c'è la storia "Dietro la maglia Ronaldinho aveva il numero 10..."? Eh bene sì, per fortuna o purtroppo, dall'uscita del loro primo singolo su Spotify Ronaldinho, il 10 aprile, il duo Ski&Wok ha raggiunto una popolarità notevole che li porta ad avere più di 90k followers su Instagram.
Ma adesso analizziamo meglio il fenomeno: i componenti del duo, Andrea Buzzantro e Andrea Mazzanti (nomi di battesimo), sono classe 1999 e si pensa che siano di famiglia benestante; nonostante siano da poco approdati su Spotify, è dal 2019 che i giovani trapper pubblicano singoli su Youtube come 9su9su9 (datato 27/02) e PE$OS (19/09) e la loro musica (ci torneremo dopo su questo lemma usato nel loro caso) si distingue per rifarsi all'immaginario classico della trap americana, melodie minimali, testi privi di una certa introspezione gucciniana e colmi di tag (classiche frasi usate, tendenzialmente con parsimonia, per chiudere rime), FARESHI e DONDURÈ (italianizzazioni di f**k that s**t e don't do that), ma suoni che catapultano l'ascoltatore in una dimensione astrale (FARESHI che trip). Lo stile che adottano è molto simile a quello del rapper più affermato Gallagher, che li ha contattati per la realizzazione dei singoli SuWoo, che ha superato il milione, e Amiri Rosa. I ragazzi coinvolti nel pezzo tra l'altro sono stati vittima di un aggressione da parte di un pugile mandato da colui che aveva sponsorizzato gli abiti firmati usati nel videoclip. Con spirito di resilienza, i nostri eroi però hanno pubblicato un video su Instagram dove inneggiavano alla propria arte con tanto di spoiler di un eventuale futuro singolo
Dal loro recente ingresso negli store digitali, il duo romano ha già publicato un secondo singolo Poppin Poppin, molto criticato per la scarsità di contenuti, ma è bene evidenziare che il loro obiettivo musicale non è tanto quello di curare i testi quanto quello di trasmettere un'emozione o un mood.
La loro fama è indubbiamente dovuta magiormente ai propri personaggi che spesso si rendono ridicoli, postando molte storie dove non sono sobri e parlano il cosiddetto "linguaggio alieno", ma non per questo dovrebbero essere snobbati a prescindere: l'arte e la morale viaggiano su binari paralleli e una persona non coincide quasi mai il proprio personaggio, nel bene o nel male; basti, infatti, pensare al celebre scrittore Ugo Foscolo, che dai propri contemporanei non era definito come un grand'uomo, ma viene studiato a scuola. Infine, mi sono permesso di definire per tutto l'articolo i loro brani come Arte e Musica, dal momento che nel loro lavoro, seppure con scarse conoscenze e sforzi di scrittura, si vede molto la loro impronta e il loro mood, fra un FARESHI e un DONDURÈ, colpisce direttamente l'ascoltatore.
Credits

Illustrazione di Jasmine Abd El Gelil

Whoops..

Testo del messaggio