Cioè nel senso
Lettera al pianeta
14-05-2020 • Detective • di Marco R
Bella rega! Questo è "Cioè nel senso" lo spazio di Radioimmaginaria interamente dedicato ai giornalini scolastici. Allora funziana così: ogni settimana selezioniamo un giornalino scolastico tra tutte le scuole d'Italia e vi facciamo leggere qui sotto l'articolo che ci è piaciuto di più.

Questa volta abbaimo deciso di scegliere Il megafono, il giornalino dell' I.C. Leopardi di Licata (AG), che abbiamo trovato sul sito dell'Associazione Nazionale del giornalismo scolastico

L'articolo si chiama "Lettera al Pianeta" e l'ha scritto Leonardo
Se continueremo a non occuparci della salute dell'ambiente, "le generazioni a venire pagheranno per centinaia di anni la nostra insensata violenza sulla natura. La vita stessa sul pianeta Terra potrebbe alla lunga rivelarsi soltanto un episodio effimero". STO PENSANDO , invece, che fino a quando ci saranno ragazzi responsabili e maturi capaci di simili riflessioni, la Terra è in buone mani e le generazioni future ne avranno una maggiore cura rispetto a quanta ne abbiamo avuta noi.......
CARO PIANETA
È da tempo che non ti cerco, sempre preso da "impegni tecnologici" e "motivanti" giochi elettronici!
L'isolamento e il silenzio forzato di questi giorni mi hanno indotto a riflettere, a meditare, a guardare strade deserte, cieli soleggiati, voli di uccelli, onde del mare. Tutto ciò ha riportato il mio pensiero a te...
Ho visto un mondo che sta subendo trasformazioni rapidissime e questo è sotto gli occhi di tutti: le trasformazioni stanno avvenendo in tanti ambiti, per il continuo e forte intervento di noi uomini, sempre pronti a modificare la realtà naturale per trarne vantaggi immediati, senza un'accurata valutazione scientifica delle conseguenze sugli equilibri naturali e sulla salute stessa dell'uomo.

Ho individuato dunque nelle azioni umane di trasformazione dell'ambiente numerose cause di malattia: spesso noi uomini abbiamo rappresentato un pericolo mortale e distruttivo per le forme di vita e costituito nuove occasioni di malattia e di morte per l'uomo stesso. Noi esseri umani abbiamo diffuso antiparassitari, diserbanti e pesticidi (come il DDT), causando danni nei cicli vitali di molti esseri viventi e conseguenze gravi anche sulla salute umana; abbiamo portato alla riduzione dell'ozono negli alti strati gassosi ed alla formazione del fenomeno comunemente detto "buco dell'ozono', da cui è dipeso l'aumento della temperatura media dell'atmosfera.

Finalmente ho capito, questi giorni di silenzio non sono stati vani... anche io, correggendo il mio comportamento, posso contribuire a salvare la terra da un terribile destino e, salvando il pianeta, in realtà salvare me stesso, garantendo benessere e salute sia a me che alle generazioni future! Sono pronto a far capire ai miei simili quanto sia necessario studiare l'uomo e la natura, non per seguire fini di guadagno, ma per conseguire l'interesse pubblico e planetario, favorendo tutte le forme di vita e prevenendo disastri e malattie.
Da oggi in poi, caro Pianeta, ci parleremo più spesso, e ti dimostrerò di essere capace di darti e farti dare ciò che meriti.

A presto, Il tuo Leonardo
Mi raccomando, se anche la vostra scuola ha un giornalino scolastico scriveteci una mail a radioimmaginaria@gmail.com e la prossima volta leggeremo sicuramente il vostro! Ci sentiamo la prossima settimana, ciaooooo
Credits
Illustrazione di Jasmine Abd El Gelil