FILM, SERIE & CO A SFONDO GIRL POWER
Very badass girls
30-04-2020 • Nerd • di Luna S
Una delle peggiori seccature che una fangirl del mio stampo debba sopportare è il troppo testosterone presente nei cast delle produzioni che mi piacciono. Personalmente circa l'80% delle serie TV e dei film che ho visto avevano come protagonista principale un uomo. Le ragazze (molto spesso bianche e più raramente di altre etnie) si vedono solo come personaggio-spalla e a volte, come cotta da contendersi fra amici. Diciamo che l'industria del cinema molto tristemente rispecchia la situazione presente in tutto il mondo al di fuori degli schermi. Sono poche le registe e i registi che vogliono mettere al centro del loro show una ragazza o un gruppo di ragazze fuori dagli schemi, perché questo potrebbe"rovinare" i loro guadagni. Quindi oggi andrò a consigliarvi i migliori film e serie tv a sfondo Girl Power e di rivendicazione dello schermo da parte del genere femminile.

SUPERGIRL (2015)

Serie tv targata TheCW prende spunto dai fumetti della DC Comics alcuni personaggi tra cui la protagonista Kara Zor-El. Ultima figlia di Kripton e cugina di Superman oltre a essere una giornalista (che strano le ragazze sono quasi sempre o giornaliste o poliziotte o dottoresse, ma tralasciamo) è anche Supergirl. Combatte il crimine e le minacce extraterrestri (in modo poco equo dato i suoi molteplici superpoteri) al fianco di sua sorella umana e delle sue più fidate amiche. Rinnovata anche per la sesta stagione (ora deve ancora terminare la quinta) è una variante molto Girl e anche molto Power dei troppi film sui suoi colleghi maschi.

CHARLIE'S ANGELS (2019)

Ho visto il film uscito nel 2019 (reboot di una serie degli anni 2000) e devo dire che nonostante le critiche pesanti a me è piaciuto. Tratta di un'agenzia segreta formata dagli "angeli" ovvero delle ragazze addestrate nel corpo a corpo e nell'utilizzo delle armi che vanno sotto copertura per sventare crimini che potrebbero causare grossi danni a livello internazionale. Quest'ultima missione si rivela più difficile del previsto perché il dispositivo a cui i tre angeli stanno dando la caccia sembra continuare a sfuggirgli di mano. Solo con l'aiuto della scienziata che l'ha costruito riusciranno a compiere la loro missione. Nonostante la trama sembri molto scopiazzata da qualche film di James Bond o simili, le molteplici battute e il linguaggio leggermente scurrile (ma sopportabile da parte di chi non lo ama) rendono le protagoniste delle femme fatale con un pizzico di stile.

BIRDS OF PREY (2020)

Nonostante lo scarso guadagno ottenuto (anche per il fatto che è uscito a ridosso dell'emergenza Coronavirus) questo film gode di molte recensioni positive. Chi lo ha visto può affermare che questo film è 100 volte migliore rispetto al suo prequel Suicide Squad. Giuro che ho riso praticamente per ogni sciocchezza (rigorosamente sparata da Harley Quinn) e che mi ha risollevato il morale per una settimana intera, meglio di un antidepressivo. Oltre a fare un sacco ridere è un film assolutamente fuori dagli schemi, ha un cast multietnico e non segue la "regola dei tre lavori" (dottoressa, poliziotta, giornalista); vabbè tranne per un solo personaggio. Il film inizia con Harley Quinn che essendo stata lasciata da Joker cerca un modo per rifarsi una vita finendo come al suo solito ad incasinarla ancora di più. Stavolta andrà a pestare i piedi...beh praticamente a tutti, ma in particolare ad un signore del crimine. Si dovrà alleare con altre ragazze molto diverse da lei per poter uscire almeno viva da questa situazione. È la sua voce a raccontare la storia perciò dato che è un po' pazza aspettatevi salti narrativi o solo "casino" nel vero senso del termine.

AGENT CARTER (2013)

Torniamo alle serie tv e stavolta siamo in campo Marvel. Serie uscita nel 2013 ne avevo già elencato i molteplici pregi in questo articolo. Narra di Peggy Carter un ex-soldatessa che ha combattuto e perso l'amore della sua vita durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel dopoguerra viene assunta in un'agenzia di spionaggio governativa. Nonostante sia l'occupazione dei suoi sogni non riesce ad emanciparsi né sul lavoro, in quanto donna è ritenuta inferiore, né nella sua vita privata. Quando Howard Stark, un vecchio amico di guerra e scienziato le chiede un'ultima missione in memoria dei vecchi tempi lei accetta senza esitare. Vorrebbe dare una svolta alla sua vita e dimostrare al mondo e a se stessa che nonostante sia una donna è in grado di salvare il mondo. Affiancata dal signor Jarvis dovrà recuperare le invenzioni più pericolose che hanno rubato a Stark.
La serie tratta molto bene la situazione femminile di inferiorità presente negli anni '50 (e purtroppo in parte anche oggi) ponendo come protagonista un personaggio sveglio, divertente e pienamente realizzato.

HUNGER GAMES (2012)

Ero indecisa se inserire Katniss Everdeen in questa lista. Tuttavia in Hunger Games nonostante la maggior parte dei personaggi maschi sia in gamba, essi non possono neanche competere con la protagonista Katniss in fatto di carisma ed emancipazione. Un'eroina che trova se stessa nella peggiore delle situazioni mai raccontate. Nasce nel distretto dodici, il più povero tra i distretti di un'America post apocalittica. Ogni anno ogni distretto deve inviare due tributi, una ragazza ed un ragazzo, a Capital City perché si affrontino in un combattimento all'ultimo sangue. Tutto è seguito dalla popolazione come un normale show televisivo. Quando la sorella di Katniss viene scelta, lei si offre volontaria per evitarle una fine atroce. Durante gli Hunger Games la gente come lei la vede battersi contro il sistema e le oppressioni e identificandosi in lei decide di dire "basta"; basta alle violenze e ai soprusi, basta alla povertà. Quello di Katniss è un vero cammino di crescita e consapevolezza per proprio potenziale.

RIBELLE (2012)

Uno dei cartoni animati Disney più belli mai realizzati di cui la protagonista Merida è l'esempio migliore di una ragazza che vuole essere se stessa e non farsi dire da altri chi deve essere. Armatela di un arco e di un'avventura ed è capace di tutto pur di proteggere la sua famiglia e la sua reputazione. Va contro l'etichetta che le impone la sua carica di erede di alcuni clan scozzesi, e decide che la sua sarà una vita da soldatessa. Non sarà perfetta dato che il film si basa proprio sul rimediare ad un errore che ha commesso, ma di certo sa farsi valere e ha coraggio e buona volontà da vendere.

IL DIRITTO DI CONTARE (2017)

Ambientazione totalmente diversa dalle produzioni precedenti. Narra di tre afroamericane che nonostante il loro potenziale e le loro menti geniali si trovano ad affrontare il razzismo e il maschilismo quotidianamente. Lavorano per una NASA degli anni '60 e sono dietro a grandi lanci spaziali. Nonostante la loro situazione sia difficile eviteranno con l'ingegno che loro stesse e le loro colleghe non subiscano più soprusi ma che vengano valutate per quello che valgono.

Altri titoli a tema Girl Power che vi consiglio sono:
Captain Marvel (2019), Wonder Woman (2017) e Suffragette (2015).

Spero che i miei consigli vi possano essere utili, nel frattempo io mi ritiro a fare un'altra maratona di serie tv.

Al prossimo articolo!

Whoops..

Testo del messaggio