La bilancia
Aria inquinata e pangolini
30-04-2020 • Eco • di Ludovica A
Non è grave come sembra. O forse sì.

È passata un'altra settimana e siamo tornati con gli aggiornamenti sul clima! Questa è "La Bilancia" e qui leggerete una buona notizia e una cattiva notizia sulla crisi climatica. Iniziamo?

Quale volete per prima? Quella buona o quella cattiva?
CATTIVA NOTIZIA

Abbiamo parlato dell'impatto positivo di questa pandemia di Coronavirus sull'inquinamento, ma chi pensa all'impatto dell'inquinamento sul Coronavirus?
Perché a quanto pare il virus è stato trovato in particelle di aria inquinata da alcuni scienziati, e questo potrebbe permettere che il virus venga trasportato su più grandi distanze e quindi aumentare il numero dei contagi.

Questo spiegherebbe anche la crescita dei contagi in posti dove l'inquinamento dell'aria è più alto (per esempio nel nord Italia, che è la regione più inquinata in Europa).
In ogni caso, gli esperti non sono ancora sicuri che queste piccole particelle possano causare contagio.
BUONA NOTIZIA

Covid-19 è una grande minaccia per noi esseri umani, ma per una particolare specie di animale è una benedizione: stiamo parlando dei pangolini. Sono gli animali più trafficati al mondo e sono anche stati (ingiustamente) accusati di essere animali portatori di Coronavirus.

Questo avrà anche danneggiato il buon nome del pangolino, ma ha messo uno stop deciso al suo commercio.