SPORTadvisor
Le imprese che vi siete persi (p.2)
24-04-2020 • Pop • di Filo & France
Ciao regaz! Benvenuti nel nuovo spazio di Radioimmaginaria dedicato interamente allo sport. Se sei il tipo che conosce a memoria il numero di scarpe di Cristiano Ronaldo, oppure si sente il campione del mondo di salto sul divano: sei arrivato nel posto giusto! Qua troverete le ultimissime sul mondo dello sport: dal calcio all'equitazione, dal basket alle freccette... Perchè noi non dimentichiamo nessuno sportivo, neanche te che sei spaparanzato sul letto, e che di sportivo hai poco.

Dopo i consigli della scorsa settimana continuiamo con gare davvero imperdibili che hanno scritto la storia e sono rimaste impresse nella mente di tutti gli appassionati! Iniziamo dal calcio. Sicuramente un anno che noi italiani non dimenticheremo mai è il 2006, in cui siamo stati incoronati campioni del Mondo. Per noi la partita più emozionante è stata senza dubbio la semifinale contro la storica rivale Germania disputata a Dortmund. Scolpite nella mente e nei cuori di tutti coloro che quella partita l'hanno vista sono senza dubbio le parole di Caressa: "Andiamo a Berlino Beppe, andiamo a Berlino!" Questo è il commento che ha succeduto il gol segnato di Alex Del Piero che ha portato l'Italia sul 2-0. La prima rete invece era stata segnata da Fabio Grosso. Noi più di questo non possiamo dire, per il resto parlano le immagini che hanno fatto la storia del nostro Paese.
Per quanto riguarda il tennis vogliamo parlarvi della partita regina di questo sport: la finale del torneo di Wimbledon del 1980 tra Borg-Mcenroe. Questo match ha visto sfidarsi due persone e giocatori diametralmente opposti tra loro. McEnroe giocava in serve and volley, mentre Borg stava quasi sempre a fondo campo. In finale lo statunitense ha messo per la prima volta in seria difficoltà il re di Wimbledon, anche se, dopo una battaglia di quasi 4 ore, Borg è riuscito a vincere il torneo. Comunque l'anno dopo la sfida si è presentata nuovamente, sempre in finale, e questa volta è stato McEnroe a spuntarla. Ci sarebbero un sacco di altre cose da dire, ma se siamo riusciti a incuriosirvi su questa sfida epocale vi consigliamo di guardare il film "Borg McEnroe".
Torniamo in tema nazionale per rievocare un'altra semifinale: parliamo della pallavolo maschile. Siamo alle Olimpiadi di Rio del 2016 e l'Italia stacca il pass per la finale con il padrone di casa Brasile dopo averla spuntata contro gli Stati Uniti in una partita lunghissima vinta al tie break per 13-9 dopo i quattro set precedenti terminati 30-28, 26-28, 9-25 e 25-22. Protagonisti indiscussi Osmany Juantorena che conduce i suoi alla vittoria in rimonta del primo set e il capitano Ivan Zaytsev che infila 3 ace sul finire del quarto set. L'Italia purtroppo perderà la finale, ma una rimonta del genere non si vede tutti i giorni.
Ma già che siamo restiamo in tema "remuntada"... Ci spostiamo negli Usa per parlarvi di gara 6 delle finals dell'NBA 2013. I S. Antonio Spurs stanno per vincere la loro 4° partita che gli assicurerebbe la vittoria del titolo (le finals si giocano al meglio delle 7 partite). A 3 secondi dalla fine gli Spurs vincono per 95-92. Servirebbe un miracolo ai Miami Heat, e succede: Bosh prende un rimbalzo, scarica a lato per Allen che da 3 non sbaglia! I Miami, prima si assicurano la partita nell'overtime e poi chiudono i conti in gara 7 per un vero e proprio miracolo sportivo!
Concludiamo con l'equitazione, uno sport non troppo seguito, ma capace di regalare emozioni. Nel Gran Premio di Roma del 2018 Lorenzo De Luca, fantino italiano riesce a trionfare sull'irlandese Bertram Allen grazie ad una grande intesa con Halifax, il suo cavallo. De Luca è riuscita a concludere due percorsi netti in 45"37, solo 6 decimi più veloce dell'avversario, riportando la vittoria di questo prestigioso Gran premio in Italia dopo 24 anni. Speriamo che queste imprese vi possano essere utili per riempirvi un po' il tempo libero, ci becchiamo la prossima settimana per rituffarci nello sport, che è una delle cose che ci manca di più in questa quarantena!

Ragazzi, se avete anche voi avete delle gare o partite del cuore da consigliarci scrivetecele alla mail [email protected], ne parleremo sicuramente nei prossimi numeri!