La bilancia
Aerei vuoti e coralli
16-04-2020 • Eco • di Ludovica Luvi F
Non è grave come sembra. O forse sì.

È passata un'altra settimana e siamo tornati con gli aggiornamenti sul clima! Questa è "La Bilancia" e qui leggerete una buona notizia e una cattiva notizia sulla crisi climatica. Iniziamo?

Quale volete per prima? Quella buona o quella cattiva?
CATTIVA NOTIZIA

Okay come abbiamo già detto mille volte, siamo tutti in quarantena. Non possiamo andare da nessuna parte e anche se potessimo sarebbe meglio non muoversi. Questo vuol dire che la gente si sposta molto meno, e abbiamo già parlato di come questa situazione stia aiutando l'ambiente.

Nonostante questo, non c'è solo un lato positivo, perché a quanto pare negli Stati Uniti la mancanza di passeggeri non corrisponde sempre a uno stop o a una riduzione dei voli. In tutto il mondo le compagnie aeree stanno riducendo la quantità di voli che operano, dal momento che c'è molta meno gente che si sposta.

Ma negli Stati Uniti la quantità di passeggeri sta scendendo molto più velocemente che la cancellazione dei voli e questo causa il fatto che molti aerei volano vuoti. Non è un fatto positivo per l'ambiente, dal momento che il settore dell'aviazione è responsabile del 2% delle emissioni globali di CO2.
BUONA NOTIZIA

Torniamo a parlare di coralli. Sappiamo che la Grande Barriera Corallina è in pericolo a causa della crisi climatica, e la soluzione ideale sarebbe ridurre le emissioni. Nel frattempo però gli scienziati stanno studiando dei modi per farla sopravvivere anche in un ambiente che è in riscaldamento.

Il progetto si chiama Reef Restoration and Adaption Program (Programma di Restauro e Adattamento per la Barriera) e ha diviso la ricerca in 3 gruppi:
  • Ombreggiare e raffreddare la barriera corallina per oscurare le luce del sole e abbassare le temperature dell'oceano
  • Stabilizzare e ricostruire parti della barriera che erano state danneggiate da sbiancamento o acidificazione dell'oceano
  • Aiutare i coralli ad adattarsi a temperature più calde e poi spostarne le larve in massa
Se volete saperne di più leggete qui!