Management - L'intervista
20-04-2020 • Pop • di Elena (Toscanella)
Ehi abbiamo intervistato Luca Romagnoli dei Management! In questi giorni ci sta facendo sbellicare con i suoi outfit da fashion blogger in quarantena... ma facciamoci dare qualche consiglio musicale che è meglio!
Giulia: "Ciao Luca! come stai? tutto bene?"

Luca: "Eh bene, diciamo..."

Nina: "Non ci dire che hai qualche sintomo eh!?"

Luca: "Nono, tutto bene però il cervello comincia a inciampare"

Nina: "Anche noi lo stiamo notando, e prima stavo guardando che dal tuo profilo instagram stai tenendo questa sfilata di outfit poco probabili ogni giorno"

Luca: "Eh ahahah"

Nina: "Ti volevo chiedere se tu stai utilizzando instagram, perché adesso tutti i cantanti lo usano, per fare le dirette, per cantare con i fan oppure se ti sei un po' stancato di vedere sempre le live tutti i giorni, tutto il giorno degli altri?"

Luca: allora, i social sono sempre stata una cosa che noi abbiamo usato poco e male. Io li uso stupidamente, come mi viene, la prima cosa che penso, che mi vien voglia di fare e che mi fa ridere la faccio. Le dirette e tutte quelle cose così mi stanno un po' antipatiche. Un giorno comincerò forse a farle ma solo veramente per la noia assoluta che ormai sta prendendo il sopravvento e soprattutto perché pare che dobbiamo restare a casa un po' più a lungo di quello che avevamo pensato e quindi insomma, magari per passare il tempo si fa qualsiasi cosa"
Giulia: "Esatto, esatto... ma, una nostra speaker ci stava raccontando che essendo abituata a fare sport agonistico ha costretto i suoi a trasformare il garage di casa sua in una palestra... tu, che sei un musicista, hai rivisitato qualche luogo della tua casa per registrare dei pezzi per caso?

Luca: "Ma no perché innanzitutto io scrivo i testi e canto, non suono e non scrivo le musiche quindi io passo le giornate al massimo con carta e penna però sono uno che scrive un po' all'improvviso quindi in questi giorni mi sto annoiando molto perché non passo le giornate a scrivere. Però in realtà la mia vita non è cambiata moltissimo, non è che prima fosse così divertente."
Nina: "Tu hai detto che scrivi testi, non so se hai notato che su instagram sta spopolando questa challenge di scrivere un freestyle in tema coronavirus, tu hai mai pensato di partecipare o di fare qualcosa di simile?"

Luca: "Noi abbiamo scritto una canzone assieme ai nostri fan, però è stata una cosa molto preparata, ragionata e parlo di una canzone del disco, quindi era l'anno scorso. Per quanto riguarda il freestyle sul corona, direi che non mi sembra il caso, insomma, quelli che lo stanno facendo sono pazzi, innanzitutto perché stanno morendo più persone di quello che avevamo pensato e secondo, a mio modo di vedere le cose, questa è una cosa che riguarda il rap e qui ognuno ha le sue metodologie, io non dico mai la prima cosa che mi viene in mente, quindi non farei mai freestyle, neanche sotto tortura... a parte che non lo so fare perché è difficilissimo. Sono abituato a pensarci, la prima cosa che mi viene in mente è una stronzata quindi mi rovinerei la carriera in quattro secondi."

Giulia: "È vero serve un po' di allenamento! Ma adesso attento che ti chiediamo un consiglio: starai ascoltando della musica in questi giorni, ci puoi consigliare delle canzoni o una playlist che ultimamente ti sta ispirando"

Luca: "Una canzone secondo me non è mai carino, mi piacerebbe consigliarvi qualche disco magari, allora... uno di quelli che ascolto sempre volentieri è qualsiasi cosa di Damon Albarn, in questo momento dato il periodo consiglierei "Plastic Beach" che è anche poi il suo disco più famoso, per quanto riguarda il periodo Gorillaz chiaramente. È sempre un buon momento per riascoltare qualsiasi cosa dei Beatles perché hanno dato tanto alla musica e anche se è banale, io lo dico sempre, non me ne importa niente, anche perché poi i Beatles sono uno dei pochi gruppi della storia che non hanno fatto una canzone che non sia bella, mentre storicamente tutti hanno fatto dei dischi o delle canzoni brutte. E poi il mio disco preferito che è "Freak Out" di Frank Zappa"

Giuia: "Grande, noi ci risentiamo magari nei prossimi giorni, poi hai detto chein questi giorni canticchi da solo..."

Luca: "Canticchio sotto la doccia"

Giulia: "Allora noi domani faremo una maratona video, quindi se domani ti annoi e vuoi mandarci un pezzo suonato anche in acustico lo guardiamo molto volentieri. Grazie mille per esser stato con noi!"

Luca: "Grazie a voi, ciao!"