La mia quarantena
Marco
12-03-2020 • Detective • di Marco R
Bella rega, se non l'avete ancora capito siamo in quarantena. Eh già, è un momento strano, io personalmente non l'avevo mai vissuto, ma credo nemmeno voi. Le scuole sono chiuse, la domenica non gioca il Bologna, non posso vedere NESSUNO, la gente non esce, ho il naso tappato, qualche linea di febbre, appena l'ho detto ai miei amici hanno pensato che fossi un appestato, e come se non bastasse fuori dalla finestra di camera mia c'è un sole che spacca le pietre. Insomma in queste meravigliose giornate di quasi primavera stiamo vivendo qualcosa che non si verificava da anni. Se in questi giorni avete seguito un po' sul nostro 247 Coronao now, il programma inventato da noi per sapere come va il contagio in tutta Italia, sapete sicuramente quanto siano state strane queste giornate. Se non avete idea di quello che sto dicendo... beh è impossibile! Perchè non si parla di altro.
Detto ciò penso che oltre la tragedia questo virus dal nome un po' chic (che oggi possiamo ufficialmente chiamare pandemia!) ci ha dato la possibilità di vivere un'esperienza nuova. Una parte di me è preoccupata, un'altra sente di vivere un pezzo di storia stando solo sdraiato sul letto, un'altra ancora vorrebbe sfasciare la finestra a pugni con la speranza di mettere la testa fuori e vedere PERSONE! Ecco la mia quarantena. Un mese fa non avrei mai pensato di dire questa frase. In ogni caso un'epidemia del genere mi ha dato la possibilità di vivere letteralmente in modo diverso, come se fossi solo con me stesso.

Ho letto un libro, ho resuscitato le passioni che avevo lasciato per strada nel corso di questi mesi, ho ascoltato musica ad alto volume, ho imparato a giocare a scacchi e se solo fossi meno pigro avrei potuto fare moltissime altre cose (in 24 ore di cose se ne possono fare davvero tantissime). Cagate a parte insomma penso di avere davvero imparato moltissime cose. Ora, è vero che ho del tempo libero ma resto comunque pigro e non ho voglia di stare qui a scrivere un articolo lungo eterno. Quindi riassumerò in 24 punti le 12 cose che ho imparato e le 12 cose che non so più fare a causa di questo virus. Buona lettura.
Ho imparato:

1 Che alla fine da solo non sto poi così male
2 Che riesco benissimo a stare a letto per più di 10 ore
3 Che dopo due settimane di solitudine inziano a mancarmi gli amici
4 Che le lezioni online potrebbero essere il futuro ma nè prof nè studenti sono ancora pronti
5 Che informarsi BENE fa stare la gente più tranquilla
6 Che convivere con la mia famiglia è un po' più stressante di una versione di latino
7 Che i vinili non sono meglio di Spotify, sono solo più belli
8 Che alle famiglie del futuro serviranno sicuramente più di tre computer
9 Che se ci impegniamo riusciamo davvero a fermare un Paese per salvarlo
10 Che nei momenti di crisi mi sento mooooolto più vicino agli altri
11 Che se il frigo è pieno divento un ottimo chef
12 Che tutti parlano di economia ma io continuo a non capirci niente
Non so più:

1 Togliermi il pigiama
2 Addormentarmi ad un orario decente
3 Staccarmi dalla tecnologia
4 Come stanno i compagni di classe che non più ho sentito
5 Svegliarmi alle 6 di mattina
6 Avere l'ansia per un'interrogazione
7 Se là fuori il mondo esiste
8 Quando tornerò a scuola
9 Se questa estate riuscirò a fare un viaggio con i miei amici
10 Come sarà la MIA maturità post epidemia
11 Mettermi le scarpe
12 Le fermate dell'autobus a memoria

(Qui sotto il virus in abito da red carpet)
Con la speranza che dopo il 3 aprile non dovrò aggiornare di nuovo questo diario di guerra, credo che in questi 24 punti ci sia l'essenza della mia quarantena e del Marco in un periodo della sua vita un po' strano che sicuramente non dimenticherà mai. Oddio, sto parlano in terza persona, ok sto ufficialmente impazzendo. Mi raccomando, scrivete anche i vostri 24 punti! Rileggendoli capirete davvero che tipo di persona siete. Solo allora potrete decidere se essere soddisfatti o no di voi e della vostra quarantena! Io sono così così.

Se invece volete informarvi davvero connettetevi tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 16:13 sul 247 di radioimmaginaria.it, saremo in diretta con CORONAO NOW, il contagio come va? In questi giorni abbiamo già parlato con moltissimi ospiti, ascoltateci! Se non volete informarvi non importa, vi aiuterà comunque a sentirvi meno soli <3

Whoops..

Testo del messaggio