Drogata di saghe!
13-02-2020 • Nerd • di Luna
Partiamo dal presupposto che non molte persone sanno cosa sono le saghe. VERGOGNATEVI! Potrei stare ore a raccontarvi cos'è una saga e quali sono le mie preferite. Conoscere gente che non sa cosa sia una saga mi fa piangere il cuore, per questo ho sentito il bisogno di scrivervi questo articolo.
La cultura delle saghe è una cosa meravigliosa che deriva pensate un po' dall'islandese; in particolare dai popoli vichinghi che tra di loro si raccontavano storie di uomini valorosi che sconfiggevano prima nemici e poi draghi e mostri alati (io lo dico sempre che l'alcool fa male...).

Comunque scherzi a parte proprio da questi racconti sono nate delle vere e proprie leggende e a quanto pare le abbiamo trascinate fino ad oggi. E infatti nella cultura odierna e in particolare nel gergo dei fandom, spesso il termine viene esteso a qualsiasi serie di opere (dai romanzi ai videogiochi) che facciano parte di un universo coerente. Più semplicemente in generale con il termine saga andiamo ad indicare una raccolta di storie divise in più capitoli. Se si va a unire questi racconti si può vedere un'unica storia complessiva.
Ma la cosa che rende queste meraviglie (ok forse sono un po' di parte... meglio storie) così importanti per migliaia di pazzi come me è che se ci si appassiona molto a dei racconti fuori dall'ordinario si comincia ad entrare in essi e a essere trasportati, letteralmente. I personaggi sono i tuoi amici, l'ambientazione è la tua casa, la storia raccontata è la tua. Tutte le storie più famose iniziano con delle persone normali che come noi vengono catapultate in un universo fantastico ma sconosciuto.

Le saghe sono state scritte soprattutto per quelle persone che amano staccarsi dalla solita vita abitudinaria e immergersi qualche ora dentro un mondo fuori dagli schemi. Ed ecco che mi ritengo una di queste persone. Ci sono centinaia di saghe divise per lo più in 3 categorie differenti che possono essere utili a scegliere il libro perfetto secondo i propri gusti. Io personalmente consiglio tutte le tipologie (spesso di genere fantasy, azione, avventura e un pizzico di giallo o horror in alcuni casi). Eccole qui sotto:
1 Storie ambientate nel futuro come per esempio Hunger Games, Maze Runners, Macchine Mortali, Divergent, Maze Runners, The 100 e a modo suo anche Game of Thrones... Lì muoiono sempre tutti, davvero! Della serie per contratto ci sono sempre delle specie di morti viventi che interrompono la storia di tanto in tanto. Ma per il resto sono ottime storie, forse alcune volte forse un po' ripetitive ma appassionanti nel loro genere.

2 Mondi nel mondo, saghe ambientate in universi nascosti al nostro. Prendiamo Harry Potter, la sua storia si svolge in un mondo separato solo da un muro o da una barriera magica. I personaggi possono entrare o uscire da questi luoghi, tenuti segreti per vari motivi e di cui solo delle persone "speciali" ne sono a conoscenza. Altro esempio può essere Percy Jackson che vive la maggior parte delle sue avventure in luoghi che ricordano la mitologia greca.

3 Saghe ambientate in mondi paralleli. Marvel e Dc! Le loro storie sono ambientate in universi simili al nostro, ne sono testimoni le molte citazioni alla cultura moderna, ma con alcune differenze sostanziali. A differenza del secondo punto queste storie potrebbero essere anche vere (per chiarire non sono una complottista, terrapiattista, antivaccinista mi baso sui fatti spero che voi capiate, non credo che esistano veramente ma mi serviva un paragone per far capire meglio la differenza).
Curiosità: sapete qual è il libro più lungo di sempre (oltre al dizionario che vi hanno regalato a Natale)? È una telenovela chiamata "Sentieri", iniziata nel 1952 e conclusa nel 2009. Invece la serie TV (perché ricordiamo che anche queste ultime sono considerate saghe a tutti gli effetti) con più episodi è Doctor Who con ben 697 episodi! Penso che neanche una malata di saghe come me riuscirebbe a reggere! Alla prossimaaa :)