Voto zero a chi non vota
24-01-2020 • Detective • di Sara S
Qualche giorno fa leggevo un libro che metteva a confronto il giorno del Ringraziamento (lo scrittore era americano) con il giorno delle
elezioni.

Entrambe le date sono importanti ed entrambe richiedono la partecipazione di tutti. Ma allora perché così tante persone festeggiano il giorno del Ringraziamento e così poche vanno a votare?


Il problema è tutto nel nostro modo di immaginarci i due eventi: il primo evoca tavolate ricche, serate in compagnia, case luccicanti e volti felici. Invece votare, nell'immaginario collettivo, è un rituale noioso: lunghe file in mezzo a degli estranei, la fretta di tornare a studiare o a lavoro, l'ansia di dover scegliere...

Ma è davvero così o la nostra memoria ci inganna?

Gli studenti dell'istituto Salvemini di Casalecchio di Reno hanno realizzato un video proprio per ricordarci che in realtà votare è una figata, soprattutto se hai appena compiuto 18 anni ed è la prima volta in cui puoi provare il brivido di essere tu a dover dare un voto a qualcuno, invece che riceverne dai prof a scuola.

Quando l'ho guardato mi ha fatto venir voglia di accamparmi fuori dalla scuola dove sarà il mio seggio e attendere il grande giorno... non ci credete? Provate a guardarlo anche voi e vedrete che effetto vi farà!

Whoops..

Testo del messaggio