La bilancia
Australia e Forum Economico Mondiale
15-01-2020 • Eco • di Ludovica Luvi F
Non è grave come sembra. O forse sì.

È passata un'altra settimana e siamo tornati con gli aggiornamenti sul clima! Questa è "La Bilancia" e qui leggerete una buona notizia e una cattiva notizia sulla crisi climatica. Iniziamo?

Quale volete per prima? Quella buona o quella cattiva?
CATTIVA NOTIZIA

Ovviamente ultimamente la notizia peggiore che si possa trovare riguardo al clima è quella degli incendi in Australia. L'Australia sta bruciando da un po' ormai, come tutti sanno.

Tutti siamo d'accordo che questo sia un periodo terribile in cui vivere, ma non sarà mai tanto terribile quanto vivere le conseguenze vere del cambiamento climatico.

Gli scienziati dicono che quello che sta succedendo in Australia, a parte essere un'ovvia conseguenza della crisi climatica, sarà la nostra normalità se non riusciamo a tenere l'alzarsi delle temperature sotto i 3 gradi.
E in realtà la situazione è ancora più seria perché quelle che vediamo adesso sono le conseguenze di quelle che sono le temperature attuali. Il punto è: se lasciamo che le temperature si alzino sopra i 3 gradi le conseguenze potrebbero essere ancora peggiori.

Un articolo molto interessante che ho letto riguardo alla situazione australiana è questo. É in inglese ma vi consiglio di leggerlo dal profondo del mio cuore.

E se, a un certo punto, quel senso di inutilità che sentiamo quando guardiamo queste foto apocalittiche scomparisse? E se a un certo punto riuscissimo a liberarci di quella scomodità, quel senso di colpa che cresce nella nostra testa quando pensiamo al cambiamento climatico?

E se ci abituiamo ai disastri ambientali?
BUONA NOTIZIA


Dobbiamo essere forti e tutti uniti. Non possiamo smetterla di combattere per il nostro futuro. Cazzo, non possiamo smettere di combattere per il nostro presente.

E questo è esattamente quello che Greta e gli altri ragazzi di Fridays For Future faranno la prossima settimana. Se non lo sapeste, la prossima settimana si terrà il Forum Economico Mondiale a Davos, in Svizzera. Greta ci sarà e, come ha detto al Guardian, quello che vuole fare è convincere i leader del mondo, gli investitori etc ad abbandonare le fonti fossili.

Quello che chiede il movimento è di abbandonare le fonti fossili, che sono al centro delle cause della crisi climatica, e di investire sull'energia e le tecnologie sostenibili. E lo vogliono adesso, non entro il 2050, non entro il 2025, non entro il 2021, ma adesso.

Ovviamente è molto più complicato di così, ce la faranno? Cosa uscirà da questo Forum? Solo il tempo potrà dircelo.

Foto: Andrew Quilty/The Guardian

Whoops..

Testo del messaggio