Teen Parade 2019
Il viaggio che ci ha cambiato la vita
14-11-2019 • • di Marco R
Bella rega! Questa settimana è stata davvero epica. Da martedì 12 a giovedì 14 novembre noi di Radioimmaginaria siamo stati a Genova, a Orientamenti. Lì abbiamo portato Teen Parade, il festival del lavoro spiegato dagli adolescenti. Insieme a noi c'erano i case cubes, tantissimi ospiti pieni di idee e soprattutto la Stranger Room. Nessuno sa cosa succedesse lì dentro ma quelli che entravano senza sapere nulla del futuro uscivano con le idee più chiare...

Per cercare di risolvere una volta per tutte qualche problema abbiamo inventato il Dibattib-eco, non è un uccello preistorico, non morde e non cambia colore al sole. Le regole sono molto semplici: c'è un argomento difficilissimo, ci siamo noi adolescenti ignorantissimi e ci sono degli ospiti con qualche bella storia pronti per aiutarci. L'obiettivo era quello di chiarirci un po' le idee. Ecco cosa abbiamo imparato. Forse....
Immagine temporaneamente non disponibile
12 NOVEMBRE -Il viaggio che ci ha cambiato la vita-

Viaggiare è bellissimo, noi lo abbiamo capito con Oltrape, il nostro viaggio in giro per l'Europa da Castel Guelfo a Stoccolma a bordo di un'apecar super ecologica e messa a nuovo. Ma un viaggio può davvero cambiare la vita? Lo abbiamo chiesto a Lorenzo Daidone, Founder & CEO di Estro, una startup che sviluppa tecnologie riabilitative per i disturbi del neurosviluppo, è partito da zero e dopo essere andato in Silicon Valley ha realizzato il suo sogno, a Monica Pastrello che a Berlino ha scoperto la tape art e a Rudy Zerbi che dopo essere stato a Londra negli anni '80 ha capito che la musica sarebbe diventata la sua vita.
Immagine temporaneamente non disponibile
Dicono tutti che viaggiare sia necessario per capire la propria strada però nessuno parla di quanto sia difficile spostarsi. Perché diciamocelo chiaramente, dove cavolo dobbiamo andare??? E se i nostri genitori ci dicono di no? Se alla fine restiamo delusi e non vediamo l'ora di tornare a casa? Alice ci ha detto che ha passato il quarto anno di liceo in Germania ma quando è tornata a casa è ritornato tutto come prima. Avere davanti delle persone che viaggiando hanno realizzato i propri sogni rende ogni cosa molto più semplice ma purtroppo non è sempre così....
Immagine temporaneamente non disponibile
Dopo un'ora di discussione abbiamo capito che sicuramento le esperienze all'estero sono opportunità importanti da cogliere al volo ma non sono requisiti necessari per trovare la propria strada. Spesso andare fuori può essere una gran perdita di tempo e per questo prima di partire bisogna avere già le idee abbastanze chiare. Molti pensano che basti un viaggio per cambiare tutto ma per uscire serve avere almeno uno scopo o comunque un'idea generale di quello che si sta cercando. Altrimenti si rischia di non trovare proprio nulla! Sentite qui!