ON AIR
00:00
00:00
CONDIVIDI QUESTA PUNTATA SU

LINK DIRETTO
Storie di sostenibilità
Guida adolescenziale per riciclare
Pt 1
09-05-2019 • Innovazione • di Vittorio C.
Bella rega! Allora so che vi staranno facendo una testa quadrata dopo lo sciopero mondiale per il clima del 15 marzo ma vi assicuro che le cose che state per leggere non sono robe noiose!!
Dato che fare la raccolta differenziata è difficile e a volte ci vuole un discreto aiuto, abbiamo deciso di creare delle piccole "guide" per gli oggetti che noi adolescenti usiamo di più e che non sappiamo proprio in che bidone mettere!!
Iniziamo!
1) Chewing Gum: vanno nell'indifferenziata (sono composti da "gomma base" che oggi è ottenuta sinteticamente e impiega almeno 5 anni per biodegradarsi in natura). C'è però chi ha trovato un modo intelligente per recuperarli.
2) Scontrini: non sono fatti di carta normale come erroneamente pensiamo ma di un tipo particolare di carta sensibile al calore, la carta termica; provate a passarci sopra la fiamma di un accendino e vedrete come mai. Vanno quindi buttati nell'indifferenziata e NON nella carta, perché resistendo alle alte temperature potrebbero compromettere interi lotti di carta riciclata!
3) Fazzolettini di carta. Sembrano un oggetto banale e facile da buttare ma sono realizzati spesso in un tessuto "anti spappolo" che non li rende riciclabili nè nella carta nè nell'umido. Vanno purtroppo nell'indifferenziata.
4) Cuffiette o altri oggetti elettronici: si rompono spesso e non si possono aggiustare. Non vanno neanche buttati senza pensare, perchè contengono metalli preziosi e riutilizzabili, quindi no all'indifferenziata e anche alla plastica...ma dove vanno? Per riciclarli bene bisogna portarli ad un'isola ecologica e smaltirli come rifiuti speciali.
5) Contenitori in tetrapack: Nell'eventualità in cui ci venisse voglia di buttare il cartone di latte che giace sul tavolo da due settimane dobbiamo stare attenti perchè ci troviamo davanti al miterioso TETRAPACK, una specie di ibrido mutante di carta e plastica. La buona notizia è che si può riciclare con facilità, la cattiva è che ogni comune lo smaltisce in maniera diversa. Ma non temete, qui trovate tutte le informazioni su dove buttarlo a seconda di dove abitate.
NO, NO, NO!
Per continuare ad utilizzare il nostro sito devi ruotare lo schermo!