La bilancia
La bilancia: una notizia buona e una cattiva riguardo all’ambiente. Come è andata la COP26?
18-11-2021 • Eco • di Ludovica Luvi F
Non è grave come sembra. O forse sì.

È passata un'altra settimana e siamo tornati con gli aggiornamenti sul clima! Questa è "La Bilancia" e qui leggerete una buona notizia e una cattiva notizia sulla crisi climatica. Qui potete trovare l'articolo della settimana scorsa. Iniziamo?

Quale volete per prima? Quella buona o quella cattiva?
CATTIVA NOTIZIA

La COP26 si è conclusa, e anche se ci sono state notizie sia positive che negative il bilancio finale non è un granchè. In sostanza tutti i paesi sono d'accordo a mantenere la temperatura sotto e non oltre i 1.5°C però una delle delusioni più grandi è il fatto che ci siano stati ancora dei rallentamenti riguardo al taglio delle emissioni. In più anche a livello di soldi ci sono delle aspettative che sono state disattese: i paesi più ricchi avevano promesso un piano per aiutare economicamente i paesi più poveri a sostenere la transizione ecologica, ma questi soldi non sono mai arrivati. Se volete saperne di più questo video del Guardian ne parla in modo molto semplice!

BUONA NOTIZIA

Ecco finalmente una lista fatta dalla BBC delle 7 azioni che i paesi devono fare per evitare la crisi climatica, eccone alcune:

1. Mantenere i combustibili fossili nel sottosuolo: bruciarli significa aumentare le emissioni di CO2, che impediscono all'atmosfera di rilasciare il calore e quindi il pianeta si scalda.
2. Ridurre le emissioni di metano: alla COP26 100 paesi si sono impegnati per ridurre le loro emissioni di metano.
3. Convertirsi all'energia rinnovabile: se i paesi vogliono arrivare a zero emissioni, entro il 2050 quelle rinnovabili dovranno essere le fonti di energia principali.

Per leggere le altre andate a questo link!