ON AIR
00:00
00:00
CONDIVIDI QUESTA PUNTATA SU

LINK DIRETTO
La borraccia è da sfigati
28-02-2019 • Innovazione • di Lorenzo L
Ieri stavo andando a scuola esercitandomi nel mio sport preferito: ignorare il genere umano. Questa volta è stato un totale fallimento, sti due storti (per definizione di "storto" dirigiti verso lo specchio più vicino... sono proprio simpatico) si sono messi a discutere, su 68 posti liberi, proprio davanti a me. Chiamiamoli Storto e Meno-storto.

Per farla breve Storto diceva che l'altro, Meno-storto, era sfigato perchè si portava dietro la borraccia... come se questo tizio non si fosse mai visto in faccia. Meno-storto risponde con: "Ma non rompere il *inserire una parola qualsiasi*, almeno non devo spendere sempre un euro per la bottiglietta e quando voglio la vado a riempire in bagno"; conoscendo il livello di schifo di quel bagno spero per lui che la riempia a casa. Insomma incominciano a tirarla per le lunghe e dopo dieci minuti di vaffan*inserire una parola qualsiasi* e pezzo di *inserire una parola qualsiasi* amorevoli Meno-storto se ne esce con "vabbè poi è un regalo di mia cugina dall'America"; vi risparmio commenti inopportuni vari di Storto su quanto sia carina la cugina... Credo che questa sia stata la prima volta che non vedevo l'ora di arrrivarre a scuola.

Comunque si poteva chiudere in fretta la discussione dicendo che con la borraccia inquini di meno... proprio storti. Anche io ho dei parenti in America e là usare la bottiglietta di plastica è ormai visto come uccidere un gattino. Provare per credere. Non a maltrattare gattini, intendevo a bere dalle bottigliette di plastica. Ecco l'esempio degli sguardi che potresti ricevere:
Se al posto degli spazi tra gli asterischi hai messo cazzo, culo e merda scrivicelo per mail!
In cambio ti darò un bacino.
NO, NO, NO!
Per continuare ad utilizzare il nostro sito devi ruotare lo schermo!