Moda e sostenibilità
Cioè nel senso - Moda e sostenibilità
11-11-2021 • Eco • di Redazione
Bella rega! Questo è "Cioè nel senso" lo spazio di Radioimmaginaria interamente dedicato ai giornalini scolastici. Allora, funziana così: ogni settimana selezioniamo un giornalino scolastico tra tutte le scuola d'Italia e vi facciamo leggere qui sotto l'articolo che ci è piaciuto di più.

Questa volta abbiamo deciso di scegliere The Pio Times giornalino del Pio XI di Roma.

L'articolo si chiama "Moda e sostenibilità: un binomio importante" e l'ha scritto Lavinia.
Un argomento che interessa sempre più gente è capire cosa fa la moda per essere sostenibile per l'ambiente. Il 2020, causa pandemia, è stato un anno difficile per questo settore e il 2021 è partito nell'incertezza. L'abbinamento tra la moda e la sostenibilità è un argomento sempre più attuale; cosa lega questi due mondi? I materiali e gli impianti utilizzati per produrre l'abbigliamento, lo smaltimento dei rifiuti, il riciclo e il riutilizzo. Da tanti anni si discute come proteggere il Pianeta, come tutelare le persone e gli animali, ed oggi più che mai è doveroso applicare questi concetti anche nel campo della moda. Per ottenere questo bisogna ridurre l'impatto ambientale.
Grandi case di moda si sono attivate per raggiungere questo obiettivo: Stella McCartney ha realizzato una linea di capi e accessori senza derivati animali; Prada ha puntato su una linea con un materiale rigenerato, l'ECONYL®, ottenuto con un processo di purificazione dei rifiuti di plastica raccolti dall'oceano. Versace ha abolito la pelliccia dalle sue collezioni dichiarando: "Non voglio uccidere animali per fare moda"; Gucci lancia la CEO Carbon Neutral Challenge per impegnarsi a ridurre le emissioni di gas serra e l'impatto ambientale delle aziende con un'azione collettiva e immediata; infine Armani, in occasione dell'Earth Day 2021, ha collaborato con National Geographic per creare delle t-shirt e felpe ispirate alla natura. Di recente si è tenuto l'evento "Milano Fashion Week" e il presidente della Camera Italiana della Moda ha assicurato il massimo impegno sullo sviluppo sostenibile del settore.

Mi raccomando, se anche la vostra scuola ha un giornalino scolastico scriveteci una mail a [email protected] La prossima volta leggeremo sicuramente il vostro! Ci sentiamo la prossima settimana, ciaooooo!