Conoscere i nuovi compagni facendo sport
A Carpi hanno organizzato un campo di tre giorni per conoscere i nuovi compagni dopo la DAD
16-09-2021 • Detective • di Matteo
Lunedì 13 settembre, migliaia di ragazzi in giro per tutta Italia sono ritornati a scuola. DRIIIIIN! La campanella suona e le porte si aprono, sul pavimento chilometri di nastro adesivo giallo percorrono ogni angolo della scuola, in bagno su qualche rubinetto c'è una grande X rossa, non perché è rotto ma per tenere le distanze di sicurezza. Rientrare in classe quest'anno non è così facile soprattutto se anche tu, come me, hai fatto tutta la prima superiore in DAD.
Per un anno i miei compagni di classe sono stati letteralmente play e computer e dopo così tanto tempo, ritrovarsi seduti vicino ad un'altra persona in carne ed ossa è davvero strano. Vi assicuro che in situazioni come queste anche un "ciao" esce a fatica. Cioè lui è lì, di fianco a te, forse basterebbe solo trovare il coraggio per rompere il ghiaccio, magari chiedergli cos'ha fatto questa estate, ma niente...

Per evitare questo problema la mia scuola ha organizzato per tutte le seconde superiori una gita di tre giorni a Lido delle Nazioni, in provincia di Ferrara, dove avremo a disposizione un posto fighissimo, tutto per noi. L'obiettivo è quello di recuperare attraverso lo sport tutto quello che l'anno scorso abbiamo perso.
Per 72 ore ininterrotte, giorno e notte, proveremo ogni sport possibile immaginabile, dalla barca a vela all'equitazione e avremo la possibilità di conoscere per la prima volta le persone con cui condivideremo il resto del liceo, stando insieme non sui banchi ma in mezzo alla natura, su una mountain bike o su un campo da volley. Le mie aspettative sono davvero altissime e credo che stavolta la mia scuola abbia avuto davvero un'idea stupenda, perchè per una volta siamo stati messi al centro noi studenti, anzi è un po' come se stessimo vivendo la scuola del futuro!

Molti professori forse pensano che questi siano giorni di lezione persi ma in realtà per noi ragazzi sono mesi recuperati, e già anche solo il fatto che qualcuno l'abbia capito è un gran passo avanti. Con la speranza che possiate tornare a vivere anche voi momenti così belli, buon inizio anno a tutti!
Credits: Radioimmaginaria©