Famoso, top o flop???

Il nuovo disco di sfera nonostante i numeri
Pubblicato da Giacomo P. il 26/11/2020
Non mi capita spesso di essere così combattuto per quanto riguarda il parere su un disco. Sto parlando ovviamente di Sfera Ebbasta, che lo scorso 20 novembre è tornato al centro delle notizie per il suo nuovo album Famoso, di cui ho già parlato ben prima della sua uscita proprio qui. Ma procediamo con ordine. Cosa ci aveva stupito dell'album? Ovviamente tutto l'hype che il rapper aveva creato, la realizzazione di un film, l'uscita della hit Bottiglie Privé, di cui parlerò meglio in seguito, e la tracklist, quasi tutte le canzoni hanno un feat e, tranne in una, tutti gli altri artisti sono stranieri. L'album infatti non si può assolutamente bocciare: sperimentazioni, collaborazioni con artisti di fama internazionale (e quindi tanta esperienza) e canzoni molto orecchiabili lo rendono un disco pronto a battere record in Italia e all'estero. Si parla anche di rilancio sulla scena globale della musica italiana, da molti anni confinata nello stivale.

Ma probabilmente avrei aperto l'articolo in un altro modo se effettivamente avessimo avuto solo lati positivi. D'altronde non possiamo neanche promuovere Gionata a pieni voti. La scelta di pubblicare come primo estratto Bottiglie Privè aveva indotto a pensare una rivoluzione nei testi del rapper che, se escludiamo qualche barra sparsa per il disco, non si sono allontanati da quelli di Rockstar.

Nonostante su Spotify vi sia una storyline per ogni canzone, ho deciso di darvi una mia opinione su ogni pezzo per provare a rispondere alla domanda del titolo.


Bottiglie Privé
La canzone più bella dell'album. Una delle migliori di Sfera. Si nota un'evoluzione artistica notevole, dal momento che l'ostentazione della "bella vita" si contrappone a tutti i problemi che crea. Il rapper di Cinisello ha affermato che ha scritto le prime barre del pezzo sono state scritte nel 2015, prima di registrare Cavallini per la DPG, e che "per queste parole bastava solo un piano" e dato il contenuto molto personale ha deciso di contare unicamente con l'amico e collaboratore di sempre Charlie Charles.
Abracadabra (ft. Future)
Classica trappata americana, ma fatta da un italiano. Base e featuring azzeccatissimi mentre l'attacco di Future penso sia il più bello del disco

Baby (ft. J Balvin)
Rassegnamoci ragazzi, Sfera fa anche reggaeton. Non so che dire. Sta canzone è la pù streammata all'estero per ora. Guardatevi il video va.
Macarena (ft. Offset)
Brano un più lento ma sempre sulla falsa riga di Abracadabra: la si ascolterà sicuramente alle feste, quando si potranno fare.

Hollywood (ft. Diplo)
La collaborazione fra i due artisti ha portato alla creazione di una bellissima canzone pop. Sfera ha dichiarato che l'ispirazione per scrivere la canzone gli è venuta guardando la scritta Hollywood fuori dalla finestra di Diplo. "Volevamo sperimentare qualcosa che nessuno dei due aveva mai fatto" (Diplo è un producer di musica eletronica) e, dato che non se n'è parlato molto, il giorno dell'uscita del disco, il rapper Salmo ha pubblicato una storia con la canzone dei Nirvana Lounge act: il riff di basso è pressoché uguale e la vecchia band non è menzionata nei crediti ma, dal momento che era palese la somiglianza, credo che più che un plagio sia una citazione o comunque siano stati comprati i diritti (ricordiamo la stima che il rapper prova nei confronti di Kurt Cobain).

Tik Tok (ft. Marracash e Gué Pequeno)
La trinità del rap italiano. Sfera non regge al confronto con gli altri due rapper milanesi: con tutta la cattiveria che possono esprimere, il trio ci concede una hit di quelle da ascoltare mentre fai panca piana in palestra.

Male
Probabilmente l'avrete già sentita nelle storie delle ragazze (è un po' una canzone da chica mala). Dopo qualche ascolto però ho sentito qualche influenza dei vecchi album del rapper di Cinisello, rivalutandolo e sentendo una non indifferente nostalgia.

Giovani re
Un po' troppo ambizioso qua il giovanotto (che boomer che sono, belin)... ha definito la canzone un "inno generazionale". Non apprezzerò l'arte e l'unica cosa che mi è rimasta è il synth molto anni 90 sulla cassa in quarti. Ennesima canzone punz punz da ballare.

Gelosi
Indubbiamente un pezzo molto semplice ma dato il numero alto di ascolti (e l'eternità che ci ha messo a fare 'sto disco), non me la sento di definirlo "riempitivo". Lo stesso Sfera ha ammesso che è stato inserito nel disco il giorno prima di rilasciare la tracklist. Nice choice!

6 AM
Sfera lo ha definito: "un pezzo malinconico dal sound happy per chi rimane sveglio di notte". Pezzo molto criticato per la sua semplicità e ciò non mi sembra chissà che eresia: se cerchi un testo complesso ascoltati De André. Nonostante ciò, penso che gli vada riconosciuta la frase "pensavo che un Rolex rendesse migliore il tempo", che riconduce al tema della prima canzone.
Salam Alaikum (ft. 7ARI, Steve Aoki)
La canzone che mi ha stupito di più. Non conoscevo 7ARI e non sapevo cosa aspettarmi da Steve Aoki. La voce di Sfera, con l'aiuto del rapper marocchino nel bridge, si sposa perfettamente con la base "orientaleggiante". Preparatevi ad ascoltarla in discoteca che per ballare è perfetta.

Gangang (ft. Lil Mosey)
Bel pezzo. Il mood molto tranquillo la rende una canzone da ascoltare sul terrazzo mentre ci si rilassa. Da sottolineare assolutamente la compatibilità fra le voci di Sfera e Lil Mosey, il primo più melodico e il secondo più chillato. Non vedo l'ora che si ripresentino insieme, joint album?

$€ Freestyle
Messo lì. Alla fine pronto a zittire ogni critica. Niente autotune. Solo la voce, nuda, cruda e durissima, un microfono e la base, autoprodotta tra l'altro. Non poteva concludere meglio il disco.


Top o flop? Lo diranno i numeri, io ho provato a fare informazione. Mi sono dimenticato di dire che l'uscita del disco era pensata per maggio, poi posticipata a causa della pandemia, quindi è normale percepire il disco "molto estivo".

Vabbè dai, credo di aver parlato abbastanza dell'album, dunque voglio lasciarvi un ultima domanda.

Pensate che il tema del disagio che il successo provoca diventerà il nuovo cardine dei rapper più famosi?

Illustrazione di Andrea
famoso
pop
rap
sfera