La bilancia

Polveri sottili ed esempi da seguire
Pubblicato da Marco R. il 11/06/2020
Non è grave come sembra. O forse sì.

È passata un'altra settimana e siamo tornati con gli aggiornamenti sul clima! Questa è "La Bilancia" e qui leggerete una buona notizia e una cattiva notizia sulla crisi climatica. Iniziamo?

Quale volete per prima? Quella buona o quella cattiva?
CATTIVA NOTIZIA

Mentre il lato positivo di questa pandemia è stato la riduzione di movimento e dei trasporti, e quindi cieli più chiari e puliti, adesso sembra che si stia tornando alla normalità.

Dati ottenuti dal Centre for Research on Energy and Clean Air mostrano che in Cina la concentrazione di polveri sottili e diossido di azoto stanno tornando agli stessi livelli di un anno fa.

L'analista capo del Crea dice che "le industrie più inquinanti sono state più veloci a ricominciare dopo questa crisi rispetto al resto dell'economia. É essenziale che i policymaker diano priorità all'energia pulita".

E quello che sta succedendo in Cina potrebbe succedere anche in Europa.
BUONA NOTIZIA

A proposito di questo, alcune città stanno pensando a dei sitemi per mantenere l'aria pulita anche una volta usciti dal lockdown.

Copenhagen in particolare si è posta l'obiettivo di diventare carbon neutral entro il 2025, per esempio favorendo un sacco le biciclette e rimpiazzando l'energia derivata dal carbone con quella del vento, biomassa e geotermica.

Un'altra città che si sta impegnando molto è Città del Messico, e il suo ostacolo principale è il traffico. Quindi hanno istituito dei giorni in cui le macchine non possono circolare (Hoy No Circula), e hanno alzato gli standard di emissioni per le macchine e investito di più sul trasporto pubblico.

Cliccate qui per vedere altri esempi!Credits
Animazione di Asia Renna
ambiente
cina
citta del messico
clima
copenhagen
eco
ecologia
europa
hoy no circula
polveri sottili
sostenibilita