Dove vedere le serie tv

Pubblicato da Marco R. il 11/06/2020
LE MAGGIORI PIATTAFORME PER LA PRODUZIONE DI SERIE TV

Argomento un po' nuovo, argomento un po' strano, bentornati nella mia serie di articoli a tema saghe e nello specifico today voglio andare ad analizzare le maggiori case di produzione (dette anche piattaforme) delle serie tv. Non so come mai poche persone ne parlano ma in realtà secondo me è un argomento interessante e più importante di quanto possa apparire se si vuole scegliere una serie tv di qualità. Infatti le produzioni di piccolo schermo di ogni piattaforma solitamente tendono ad avere caratteristiche e generi simili fra loro. Se vi piace un genere riconoscere qualche casa di appartenenza potrebbe esservi d'aiuto. In articoli precedenti ho già annunciato qualche nome come ABC, Fox, TheCW... ma ora vorrei andarle ad approfondire un po' di più insieme a voi dato che anche io sto scoprendo cose nuove.
Per rendere questo articolo un po' più come dire ricco di informazioni ho ridisegnato i loghi per motivi di copyright. Spero che le mie scarse doti artistiche non urtino la tranquillità di nessuno...

ABC (1943, americana)

La sigla ABC sta per American Broadcasting Company ed è molto vecchia: è stata creata nel 1943 (anche se era già attiva come radio dagli anni venti) e ha cominciato a produrre programmi dal 1948. Da allora è una macchina da serie tv (e da soldi) che sforna ottime produzioni anche molto famose (come per esempio Grey's Anatomy, Lost, Once Upon a Time, Charlie's Angels, Agents of SHIELD, Le Regole del Delitto Perfetto...) per la Disney. Lo stile di questa piattaforma è prevalentemente per serie tv con tante stagioni e con più di 20 episodi ciascuna. Tratta un po' tutti i generi anche se la maggior parte delle produzioni si focalizza più su scientifico, avventura, azione, soprannaturale, crimine e simili.
ABC propone serie tv lunghe con lo scopo di far appassionare gli spettatori negli anni, creando un mondo in cui ognuno si può identificare.TheCW (2006, americana)

TheCW sotto un certo punto di vista è la rivale della precedente: proprietà Warner Bros, generi simili, ma programmazione totalmente diversa. È nata dalla fusione di Warner Bros e CBS (da qui TheCW).
Inizialmente nei primi anni dopo il lancio trattava contenuti più femminili e adatti ad un pubblico over 18. Con gli anni si è adattata a nuovi standard più comuni e per tutte le età e i generi. La sua storia dopo la fusione è piuttosto travagliata con numerose proteste, cancellazioni e scioperi anche se ultimamente ha un'organizzazione invidiabile. Io penso che al contrario della sua principale rivale ABC, TheCW sia più uno spirito libero, proprio come le sue produzioni. TheCW tende per puntare sul genere soprannaturale, fantascientifico e azione con molte serie che trattano di gente con superpoteri o magia. Dato che questo network è diventato famoso da pochi anni si possono trovare una grande varietà di serie sia lunghe (come Supernatural, The Vampire Diaries o Arrow) che più corte (come le recenti Legacies e Batwoman). Punto a sfavore per il loro esagerato nazionalismo, i contenuti aggiornati sono disponibili solo negli Stati Uniti e noi extra-americani non possiamo vedere le stagioni più recenti.Hulu (2008, americana)
Questa piattaforma produce e gestisce un po' di tutto da film a serie a programmi televisivi. Infatti oltre ad avere un proprio sito trasmette produzioni di proprietà di altri network (le più famose sono Sony, Universal, Lionsgate, NBC, Fox, SyFy...) È di proprietà della Universal. Solita rottura: "disponibile solo negli USA" (e in Giappone); quindi a noi toccano un po' gli scarti. Inoltre a mio parere personale le produzioni Hulu Original non sono proprio di mio gusto per il fatto che sono ancora poche rispetto alle "colleghe" e trattano generi che non mi si addicono molto. Per il resto se chiunque avesse intenzione di visitare (in senso metaforico) questa casa di produzione può trovare comunque contenuti avvincenti e sicuramente molto recenti.SyFy (1992, americana)
Non credo che in molti la conoscano qui in Italia fatto sta che in America ha ricevuto un buon successo. È sia via cavo che satellitare e notizia bomba: è disponibile anche in altri stati del mondo che non siano gli USA! Fantastico no?! Ok adesso la finisco di prendere per i fondelli i network americani comunque anche noi seppur con delle limitazioni possiamo usufruire della piattaforma. Magari qualcuno l'ha sentita chiamare Sci-Fi Channel ma ormai il nome più comune è appunto SyFy. Tratta generi prevalentemente di tipo fantascientifico, paranormale, soprannaturale, fantasy e thriller. Produce generalmente serie tv, le quali sono molto innovative e fuori dagli schemi (come The Magicians).Fox (1985, americana)
Fox nasce quando la News Corporation acquista la 20th Century Fox e si pone l'obbiettivo di creare un canale che potesse competere con le cosiddette big three (ABC, NBC e CBS). Così in poco meno di due anni crearono moltissime stazioni in tutta l'America per far si che ogni famiglia potesse ricevere il loro segnale. I primi successi (e diverbi con altre reti) cominciarono negli anni novanta anche per il fatto che trasmettono a tutti. Anche all'estero. Infatti il loro motto è proprio "Per tutti e ovunque" e così anche noi italiani possiamo vedere i loro programmi. Dopo che la Disney ha comprato la 20th Century Fox e quindi anche il suo network Fox, questa politica si è solo migliorata e i programmi della Disney e della Fox vengono trasmessi su entrambe le piattaforme senza distinzioni. Le loro produzioni rispecchiano un po' i generi più in voga come poliziesco, soprannaturale, superpoteri, azione, avventura. Purtroppo alcune serie sono state cancellate o hanno subito tagli del budget ma in linea generale devo dire che la loro organizzazione è buona e i loro film e serie tv hanno un ottimo indice di gradimento.Netflix (1997, americana)
Molti la conosceranno per essere una piattaforma di streaming di film e serie tv ma altri sapranno anche che produce alcune serie. Netflix nasce nel 1997 ed inizialmente si occupava solo di vendere dischi e videogiochi su internet. Nel 2008 amplia la sua vendita anche sui prodotti streaming, ma solo più recentemente inizia a produrre telefilm. Da allora pubblica i noti "originali Netflix" che diventano i cavalli di battaglia di questa piattaforma. Netflix dato che prima di essere una casa di produzione è un servizio di streaming è disponibile in quasi tutti i paesi (compreso l'Antartide). La prima serie originale ad andare in onda è stata House of Cards e successivamente stringendo un accordo con i Marvel Studios quelle sui Difensori. Attualmente invece vanta contenuti provenienti dalla maggior parte di tutte le piattaforme conosciute. Le produzioni Netflix tendono essere polizieschi, crimine, soprannaturale, drammatico e thriller. Infatti molte serie non vengono consigliate per i bambini a causa dei contenuti più forti. Tuttavia sono presenti numerose commedie anche per i più piccoli.Amazon Prime Video (2006, americana)
Bisogna dirlo questi network sono tutti statunitensi e Amazon Prime Video di certo non si distingue su questo punto di vista. Quello che invece caratterizza molte delle sue produzioni è l'originalità e l'andare fuori dagli schemi quasi al limite dell'umanamente ragionevole. Per esempio prendiamo una delle serie tv di punta, The Boys, la trama si può riassumere: "ma se i supereroi che noi tanto amiamo non fossero altro che squartatori psicopatici?". O New Pope: "cosa un papa non dovrebbe assolutamente compiere e il protagonista invece lo fa?". The Man In The High Castle: "e se i nazisti avessero vinto la seconda guerra mondiale?". Dunque ci siamo capiti qui stiamo camminando in un territorio quasi folle e non ancora mappato. È molto recente come piattaforma quindi anche le sue produzioni non sono serione da 15 stagioni ma nonostante questo ti riescono a tenere con il fiato sospeso.Disney + (2020, americana)
In questo momento non la considero ancora una casa di produzione di serie tv a tutti gli effetti perché per adesso sta "riciclando" materiale della Disney però prevedo che tra poco diventerà un mastodontico network di prodotti originali Disney +. Purtroppo l'emergenza coronavirus ne sta rallentando il suo sviluppo tuttavia io sono fiduciosa.
E anche per oggi è tutto!
abc
amazon prime video
cartoni
disney
fox
hulu
innovazione
nerd
netflix
network
online
piattaforme
serie tv
syfy
tv