Ho un nome brutto!

Pubblicato da Sofia il 09/04/2020
Bella raga! Mi chiamo Sofia. Di sicuro non avete mai sentito questo nome, è proprio esotico (percepite il mio sarcasmo, per favore). Sono certa che conosciate almeno un'altra Sofia, se non due o tre. Io ne conosco ben sei (senza contare me stessa). Da tutta la vita ho sempre desiderato che Sofia non fosse un nome così comune. Mi piace molto e non lo cambierei mai. In più, significa "sapienza" e, modestamente, mi si addice proprio.

Ma, a volte, mi piacerebbe essere più... speciale, come quando ci sono tre Sofie in un gruppo di sedici persone ad un campo estivo (nah, non parlo per esperienza personale). Ogni tanto ho anche provato a cambiare leggermente il mio nome. Per esempio, sulla mia scrivania ho delle lettere adesive con scritto "Sophie", alla francese (mi sembrava più fico). Cercavo anche di farmi chiamare Sophie, ma dopo un po' ho abbandonato, perché non lo faceva nessuno (sad story). Ci sono molte variazioni del mio nome.
Una mia amica si chiama Sophia (ciao Sophi!) e, per quanto il suo nome sia scritto in maniera più "esotica", si pronuncia proprio come il mio. Anche lei ha un po' di problemi con il suo nome, perché è un mix tra comune ed esotico: quando qualcuno lo scrive, lo scrive come il mio, mentre, a volte, quando qualcuno lo legge, lo pronuncia com'è scritto; quindi con la 'p' invece della 'f' (se non lo sapete, 'ph' si pronuncia 'f'). Ho anche un'amica che si chiama Jarecsi, e quando le ho raccontato queste cose lei mi ha detto che nessuno sa pronunciare il suo nome. Ed, in effetti, è vero. Mi ricordo tutte le volte che abbiamo dovuto correggere i prof. Quindi, la morale della favola è che tutti ci lamentiamo e non sarei felice nemmeno se avessi un nome "esotico".
Devo accettare di avere un nome comune e approfittarmene, come fa mio padre. Nel suo ufficio ci sono altri tre Simoni quindi, ogni volta che qualcuno chiama "Simone!" lui fa finta di niente, presumendo che stiano chiamando uno degli altri. Devo ammettere che il mio avere un nome comune influenza alcune cose. Per esempio, nelle storie che scrivo non troverete mai un nome comune, perché voglio che i personaggi che creo vivano il mio sogno, un po' quando tua madre ti iscrive a danza da piccola perché il suo sogno era diventare una ballerina, anche se tu preferiresti fare nuoto (nah, non parlo per esperienza personale). Però, scrivere questo articolo mi ha insegnato che devo accettare il mio nome così com'è, perché è il mio, e non importa se altre sei delle mie amiche ce l'hanno uguale. Spero che, se avete un nome comune, lo abbiate capito anche voi.
adolescenti
noi
nome
nomi
pop