Sono stata al mio primo concerto kpop (ft Dreamcatcher)!

Pubblicato da Luna S. il 08/03/2024 in Nerd
Copertina dell'articolo
Sono stata al mio primo concerto K-pop, e che concerto! Mercoledì 28 febbraio, a Milano, ho avuto il privilegio di assistere alla tappa del tour mondiale delle Dreamcatcher (chiamato Luck inside 7 doors), un gruppo femminile kpop noto per il loro genere alternativo combinato a concept più "dark". Già da diverso tempo apprezzavo le loro canzoni ed i loro video musicali (appena ho ascoltato BOCA sono andata ad ascoltarmi tutta la loro playlist) ma tutto questo sempre attraverso uno schermo. Vedere queste 7 talentuose ragazze, davanti a me per la prima volta è stata un'esperienza a dir poco surreale.

Nonostante Trenitalia abbia deciso di farmi uno scherzetto cancellandomi il viaggio (alla fine sono arrivata letteralmente 2 minuti prima dell'inizio), sono contenta che questo concerto sia il mio primo ricordo di un'esperienza musicale live. L'energia espressa dalle loro performance è stata straordinaria, in più l'utilizzo di strumenti decisamente più professionali delle casse scrause del mio computer ha dato una nuova sfumatura alle tracce che non avevo mai avuto l'opportunità di cogliere.
note musicali
Ma ciò che ha reso questo concerto davvero speciale è stata l'interazione con il pubblico. Durante la serata il pubblico cantava e incitava JiU, SuA, Siyeon, Handong, Yoohyeon, Dami e Gahyeon e loro si impegnavano per farci avere la serata migliore della nostra vita. Le Dreamcatcher hanno cercato di parlare in italiano, nonostante qualche incertezza grammaticale, mostrando un'impeccabile dedizione nel far sentire i loro fan coinvolti e apprezzati.

Ciò di cui gli artisti kpop possono vantare è qualcosa di superiore al semplice concerto poiché le loro canzoni si trasformano in vere e proprie performance con momenti di danza, visuals e un'attenzione verso i propri fan che pochi artisti "occidentali" possono eguagliare. Come avrete intuito l'esperienza è stata così coinvolgente che non vedo l'ora di assistere ad altri concerti di questo genere (per quanto possibile, dato che purtroppo pochi gruppi coreani scelgono l'Italia come tappa per i loro tour). Dreamcatcher, sappiate che noi vi aspettiamo ancora!
dreamcatcher
kpop
luckinside7doors
milan
nerd