In Italia 3 milioni di adolescenti soffrono di disturbi alimentari

Io so bene come ci si sente...
Pubblicato da Angelica il 28/01/2024 in Detective
Mi chiamo Angelica, ho 17 anni e vivo a Fossano in provincia di Cuneo.
Scrivo questo articolo perché sono un'atleta di pattinaggio artistico a rotelle e il mio sport un po' di tempo fa mi ha fatto rinascere.

Si sente parlare spesso di Disturbi Alimentari. Molti esprimono le proprie opinioni a riguardo senza però avere le competenze e la sensibilità necessaria ad affrontare questo argomento.
In questa malattia c'è un universo di ragazzi che si perdono per strade complicate, non hanno accesso a cure idonee e vedono spesso i loro diritti calpestati.

Io so bene come ci si sente

Non si vorrebbe essere isolati ma nel contempo l'unico desiderio che hai è quello di essere trasparente e di abbandonarti al tuo dolore, in balia dell'uragano di emozioni che ti travolge. In quei momenti non accetti il tuo aspetto e allora inizi a giudicarti impietosamente, perché fa meno male che essere giudicato da altri. Poi però, un giorno qualunque, mi sono guardata intorno ed ho visto la sofferenza negli occhi di chi mi circondava. Se non volevo reagire per me stessa, l'avrei fatto per chi amavo.

Dopo questo periodo buio ho trovato la forza di mettermi in gioco. Ora faccio parte di un'associazione dove è disponibile una chat gratuita ed anonima per adolescenti in difficoltà e sono presidente della commissione salute mentale per la consulta studentesca della provincia di Cuneo, ma uno dei tasselli che ha contribuito a farmi tornare a vivere è stato proprio lo sport.
nastro viola

Il pattinaggio mi ha fatto rinascere

Dopo questo periodo buio ho trovato la forza di mettermi in gioco. Ora faccio parte di un'associazione dove è disponibile una chat gratuita ed anonima per adolescenti in difficoltà e sono presidente della commissione salute mentale per la consulta studentesca della provincia di Cuneo, ma uno dei tasselli che ha contribuito a farmi tornare a vivere è stato proprio lo sport.

Ho imparato a pattinare in strada da piccola, poi l'anno scorso ho conosciuto un'associazione di pattinaggio del mio territorio che mi ha fatto subito sentire a casa.
Sono consapevole che uno sport non possa curare un disturbo alimentare, ma sono sicura che incontrare delle coach che credono in te, come io ho trovato A.C. e F.T., possa aiutare a costruire un posto sicuro adatto anche a chi, come me, non nutriva molte speranze per il futuro.

La mia squadra è stata fondamentale e ringrazio ognuno di loro.Prima avevo delle titubanze, pensavo che il mio corpo non fosse "adatto" ad uno sport, ma poi ho capito che lo sport è tanto altro: dedizione, amore, mettersi alla prova sempre non solo per superare le difficoltà ma anche per impedire alla società di imporci limiti.
fiori bianchi su sfondo rosa

Non sono capricci

Solo in Italia si stima che siano circa 3 milioni gli adolescenti che soffrono di anoressia, bulimia o binge eating e questa purtroppo rappresenta solo la punta dell'iceberg, molte persone non cercano una diagnosi per vergogna o altri non hanno accesso alle cure.
Ma dietro ad ogni "disturbo" c'è una persona che soffre, perché un disturbo alimentare ti scava da dentro e vorrei che tutti comprendessero a fondo i disagi adolescenziali senza classificarli come "capricci".

I DCA sono la seconda causa di morte tra i giovani dopo gli incidenti stradali.
Sono consapevole che non esista una "cura magica" e che non sia possibile far sparire il dolore per sempre, possiamo solo fare piccoli passi gli uni verso gli altri.
Esisteranno giornate più facili, altre meno, una risata inaspettata ci curerà l'anima ma l'importante sarà capire che non è ciò che vediamo allo specchio ciò che conta per davvero.

Io non mollerò mai e continuerò a provare a realizzare quell'obiettivo che ho in mente da quando sono piccola, perché il pattinaggio a rotelle è coraggio, equilibrio, ambizione, impegno, crescita, lavoro di squadra e non riuscirei mai ad rinunciare a tutto questo. Io ho trovato il pattinaggio. Auguro a tutti voi di trovare la vostra passione e di ambire sempre ad essere la miglior versione di voi stessi.
adolescenti
alimentari
approfondimento
corrieredellosport
dca
detective
disturbi
disturbialimentari
futuro
pattinaggio
sport