Sono stato ai mondiali di Cubo di Rubik

Ecco come funziona il Rubik's WCA World Championship
Pubblicato da Giulio il 18/08/2023 in Nerd
In questi giorni, a Seoul, in Corea del Sud, si è svolto il Rubik's WCA World Championship 2023: il campionato mondiale di cubo di Rubik. 1400 ragazzi provenienti da ogni angolo del Pianeta si sono dati appuntamento nello stesso posto e da sabato 12 agosto a martedì 15 agosto hanno lottato contro il tempo per diventare i risolutori di cubo di Rubik più veloci della Terra. Il Rubik's WCA World Championship funziona più o meno come i mondiali di nuoto o di atletica, esistono 17 diverse categorie e ogni cubbers (gli atleti in gara si chiamano così), si specializza nella disciplina più adatta a lui. La più classica è il 3x3 ma esistono cubi di ogni forma e tipo, anche piramidi e pentagoni, che i migliori riescono a risolvere da bendati o con una sola mano. Ogni giocatore, indipendentemente dalla categoria per cui gareggia, ha a disposizione 5 tentativi o "scrambles". Di questi 5 scrambles il migliore ed il peggior tempo vengono esclusi, sarà poi la media del tempo di risoluzione data dalle 3 prove restanti a scegliere il campione. Vince chi riesce a completare il cubo nel minor tempo possibile.
Foto che rappresenta le postazioni dei giocatori al Mondiale di Cubo di Rubik
Il campione del cubo 3x3 è diventato l'americano Max Park. L'ultima edizione però era stata vinta da Philipp Weyer, un ragazzo tedesco e di 25 anni. Anche suo fratello Sebastian è uno dei cubber più forti di sempre.

Quando l'ho incontrato gli ho chiesto: "Perché un adolescente dovrebbe studiare così tanto per riuscire a risolvere un rompicapo?" mi ha risposto: "Perché è divertentissimo e la community dei cubbers è unica".

A Seoul ho scoperto che i cubbers sono di poche parole, ma che sono unici per davvero. Vederli in azione ti ipnotizza e per un attimo ti convinci di essere davanti ad un supereroe. In realtà sta tutto nel riuscire a memorizzare la sequenza corretta prima ancora di iniziare a muovere il cubo. Nessun giocatore pensa mai a quello che sta facendo ma alle mosse che dovrà fare dopo. La soluzione è sempre davanti ai tuoi occhi, nascosta in un mare di quadratini colorati. Risolvere i problemi pensando al futuro. Ecco il segreto!
cubo
cubodirubik
innovazione
maxpark
nerd
philippweyer
rubik
seoul
tecnologia