Wednesday

Recensione della serie tv dall'accattivante atmosfera gotica
Pubblicato da Luna il 09/12/2022 in Nerd
Wednesday (o per quegli italiani che devono sempre tradurre qualsiasi cosa, Mercoledì) è la nuova serie tv del momento, diventata un vero e proprio fenomeno mediatico nel giro di mezza settimana. Non c'è social in cui non ti giri e trovi: meme di Wednesday, edits di Wednesday, interviste al cast di Wednesday, persone a caso che fangirlano su Wednesday, vabbé avete capito cosa intendo. Dunque oggi per chi è ancora indeciso sul guardarla o meno vi darò delle motivazioni per farlo.

Non mi soffermerei troppo sulla trama, dato che quasi tutti la conoscono già, però una minima ambientazione mi sembra d'obbligo. Wednesday tratta della prima figlia della famiglia Addams (già rappresentata in fumetti, film e serie tv) che a causa della sue multiple espulsioni dalle high schools americane, viene iscritta dai suoi genitori (Morticia e Gomez) nella scuola che loro frequentarono da giovani. Alla Nevermore High però non ci sono ragazzi normali ma "reietti" ovvero delle persone con abilità soprannaturali, di cui la comunità locale è a conoscenza. Qui Wednesday riducendo il contatto umano allo stretto necessario sarà ossessionata dal risolvere alcuni casi di omicido che si intrecciano in una profezia di cui lei è la protagonista.
I personaggi rappresentati sono tutti diametralmente opposti gli uni dagli altri, ma come viene detto nella serie stranamente funzionano. Il loro essere diversi non è solo dal punto di vista "fisico", in quanto ci sono lupi mannari, vampiri, meduse (finalmente un po' di mitologia greca) oltre che ad altre creature inventate apposta per la creazione della serie, ma anche comportamentale. Questo essere fuori dagli schemi, specialmente Wednesday per quanto mi riguarda, ti riesce a legare emotivamente a loro.

Parlando della protagonista stessa, è un personaggio costruito magnificamente. Non dev'essere stato facile portare qualcuno su cui c'erano già delle aspettative ma allo stesso tempo distaccarsi dal passato e sperimentare qualcosa di nuovo. Wednesday quindi ci appare come una ragazzina dotata di un'arguzia e un sarcasmo, che fanno innamorare lo spettatore.
Wednesday Addams  legge un libro, accanto alcuni simboli gotici
La serie si sposa bene con le atmosfere dark di Tim Burton (il regista) anche se è adatta a tutti. La parte horror è veramente poca, il gotico viene rappresentato come qualcosa di più subdolo, e ad essere sincera io non mi sono mai spaventata. Magari per i più giovani è meglio guardala con un genitore o un fratello maggiore, ma non negherei assolutamente la possibilità di trasmettere anche a loro il messaggio di accettazione delle proprie stranezze su cui si concentra la serie.

L'atmosfera come stavamo dicendo è curata nei minimi dettagli, dall'architettura medievale della scuola, alle citazioni di poeti e scrittori famosi (come Edgar Allan Poe), agli outfit dei vari personaggi, alle canzoni utilizzate durante le scene.

Forse l'unica nota che stona secondo me è il finale frettoloso, concluso nel giro di un quarto d'ora che lascia sospese molte domande e apre un arco narrativo per la seconda stagione che per ora mi ispira poco. Ma queste sono solo delle considerazioni personali, che non tolgono nulla al fantastico capolavoro che è Wednesday in generale.
nerd
netflix
recensione
serietv
timburton
wednesday