Ripartire da zero

Il coraggio della scelta
Pubblicato da Marco il 08/04/2022 in Pop

Il ritiro della più forte

Ash Barty, la scorsa settimana si è parlato solo di lei! Ha 25 anni, viene dall'Australia, gioca a tennis e dal 2019 è la numero uno al mondo. Negli ultimi anni Ash ha vinto tutto, da Wimbledon agli Australia Open e considerata l'età avrebbe tutte le carte in regola per diventare la tennista migliore della storia, qualche giorno fa però ha pubblicato su Instagram un messaggio che ha lasciato tutti a bocca aperta: "Ho deciso di ritirarmi. Grazie a questo sport ho realizzato tutti i miei sogni, ma sento che è arrivato il momento di lasciare la racchetta e dedicarmi ad altro".
da sinistra un pallone da rugby, una mano che fa girare una corda, una mazza da baseball, una maschera da sub, una pallina da tennis
Illustration by Radioimmaginaria

Scegliere non è facile

La tennista più forte del mondo ha deciso da un momento all'altro di lasciare lo sport che per i prossimi 10 anni le avrebbe garantito trofei su trofei, gloria eterna e non so quanti milioni di euro... In un primo momento potrebbe sembrare la scelta più stupida della storia, basta però fermarsi a riflettere un po' di più sulle sue parole per capire quanto cavolo sia stata coraggiosa. Ash si è resa conto di dovere dare una svolta alla sua vita, ha scelto seguendo quello che sentiva dentro e solo per questo tutti dovremmo tifare per lei. A volte scegliere è la cosa più difficile che esista.
da sinistra aereoplanini di carta una mazza da hockey una pallina da badminton, uno sportivo a cavallo di uno struzzo, un pallone da calcio, una medaglia d'oro delle olimpiadi
Illustration by Radioimmaginaria

Capire quando smettere

Ci sono certi momenti in cui sai che per andare avanti serve cambiare ma trovare il coraggio per farlo è difficilissimo. Spesso quando fai una cosa da una vita finisci col dare per scontato di dovere continuare a farla, come se dopo così tanti anni e dopo così tanti sacrifici, iniziare da capo volesse per forza dire perdere tutto. Ash però ci ha dimostrato che non è così. "La mia felicità non dipendeva più dai risultati". Il successo, per come lo definisco io, è sapere di aver dato tutto quello che potevo dare. Non smetterò mai di amare il tennis, ma ora voglio godermi il prossimo capitolo come Ash Barty". Sicuramente la felicità vale più di un grande slam...
adolescenti
noi
pop
scelta
sport
tennis